Il profitto non si ferma!

Militari al servizio delle corporazioni che agevolano lo sradicamento dell’essere umano costringendolo a vivere in mezzo a città sempre più grandi e inquinate, snaturandolo e rendendolo uno schiavo al servizio al potere. Pena il massacro!

Gli indigeni sono un tesoro per il mondo intero, ma per il profitto sono solo un ostacolo da abbattere immediatamente senza indugi.

Trovo agghiacciante il silenzio assordante dinnanzi all’uccisione e alla deportazione di milioni di persone, ed altri esseri viventi, e dinnanzi alla distruzione dell’ambiente e del territorio, in nome del profitto occidentale. Tutti siamo complici di questo incessante de-popolamento e di questa distruzione, in nome di uno stile di vita delirante e insostenibile, che ci sta portando nel baratro più profondo. Non solo abbiamo devastato i nostri territori, siamo così coraggiosi da andar a distruggere posti incontaminati, veri e propri paradisi.

Una società basata sul consumo sfrenato di prodotti inutili, che hanno un impatto devastante sul nostro pianeta, e che peggiorano la nostra condizione, in nome del famoso Prodotto Interno Lordo. Morti, sofferenze, guerre, terremoti, uragani, malattie e quanto di peggio possa esistere sono tutti importanti variabili che fanno aumentare il tanto rincorso PIL. Da questo si capisce quanto folle sia questa società.

Più va avanti l’essere umano e più crudele diventa. Le sofferenze e i disastri del passato dovrebbero servire da lezione per un futuro migliore per tutti, ed invece sembra proprio che ci sia una corsa a superare, in negativo, le atrocità del passato.

West Papua

La foto soprastante ritrae soldati indonesiani orgogliosi di mostrare il cadere di un agricoltore “papuaiano”, assassinato mentre lavorava la sua terra nel villaggio di Yambi, distreto di Puncak Jaya (novembre 2010). Negli ultimi 50 anni sono stati massacrati deliberatamente oltre 500.000 (cinquecentomila) papuaiani/malesiani senza che sia stato mai fatto un processo per questo genocidio.

Fonti:
https://www.facebook.com/freewestpapua
http://freewestpapua.org