Sensazionale scoperta: Le polveri della “Ferriera di Servola” sono cancerogene!!

Trieste, 28 Luglio2015

Sniffing Coke – Inchiesta sulla Ferriera di Trieste

http://www.triesteallnews.it/?p=2384

Luglio 2015 SENSAZIONALE SCOPERTA: Le polveri rilasciate dall’industria della morte denominata “Ferriera di Servola”, operante in Trieste, sono cancerogene!

Sono decenni che si chiede la chiusura di questa macchina della morte, che ha inquinato ininterrottamente per decenni, mare, suolo e aria e fatto ammalare migliaia di persone oltre che esser entrato, l’inquinamento, nella catena alimentare. Basta guardare la seguente immagine satellitare per capire il livello assurdo di inquinamento a mare causato da questa impresa!

Sarebbe bastata questa immagine, reperibile su google map, risparmiando montagne di denaro, per incriminare tutti e tutto. Ed invece hanno lasciato fare!

Come si può pensare, inoltre, che montagne di carbone lasciate all’aperto siano innocue soprattutto in una città molto ventosa come Trieste? Quelle nanopolveri, oltre a quelle della lavorazione, li abbiamo respirati tutti non solo chi vive nella zona di Servola e limitrofi.

Guardate:

Siamo seri!

In questi anni gli amministratori locali e regionali, con l’ausilio degli operai dell’impresa, si son nascosti sempre dietro ai posti di lavoro. Tutto ciò a discapito della salute loro e di coloro che vivono soprattutto nelle aree limitrofe, dell’inquinamento del mare, del suolo, dell’aria e della catena alimentare. Questa storia è l’ennesima dimostrazione che il denaro, in questa fogna e folle società, è al primo posto. La vita all’ultimo. Se per fare denaro si distrugge e s’inquina non ha alcuna importanza. 

Quello che mi chiedo è: dove CAZZO sono stati gli amministratori comunali, provinciali, regionali, europei, la magistratura, le forze dell’ordine, i ministri della Repubblica delle Banane, i politici, i medici, i giornalisti e i cittadini triestini e chi più ne ha più ne metta? Abbiamo dovuto aspettare il luglio del 2015 per sapere che tutta quella merda è cancerogena? La zona di Servola, per quel poco che ci son passato, è invivibile. L’aria è irrespirabile!

Tutti coloro che dovevano tutelare la salute, il territorio e l’aria devono pagarla molto cara. Tutti coloro che non hanno fatto un cazzo, permettetevi un po’ di colore nel mio sfogo, devono pagarla. C’è gente che è morta, si è ammalata, non ha vive a causa di ciò!

I politici sono stati solo capaci di andare ad elemosinare voti prendendo per il culo migliaia di persone, colpevoli di credere a degli impostori. Perché di questo si tratta. Passa la prima, passa la seconda, ma alla terza se credi ancora a quei buffoni allora sei un’idiota! Loro e tutti i loro compari sono i veri nemici della società. Pensano solo a fare soldi sulle spalle della gente.

Fossimo stati in altri periodi della storia vedremo rotolare teste come se fossimo ad un campionato mondiale di bowling!

Di seguito alcuni video:

Riprendendetevi le vostre vite!

Di seguito la notizia:

Studio sulle polveri della Ferriera di Servola: “Sono cancerogene”

TRIESTE «Non ci sono dubbi che le particelle rilevate a Servola abbiano origine dalla Ferriera. Le loro composizioni sono piuttosto costanti e gli elementi chimici che compaiono sono del tutto compatibili con i minerali trattati nell’impianto».

L’affermazione è di uno dei massimi esperti mondiali di patologie collegate alle nanoparticelle (alcuni millesimi di millimetro), la professoressa Antonietta Gatti, del laboratorio Nanodiagnostics, che ha effettuato uno studio sulle polveri sottili raccolte un mese fa nel rione di Servola per conto del senatore Lorenzo Battista (Per le autonomie) e del deputato Aris Prodani (Alternativa libera).

E si tratta di polveri che, se finiscono nell’aria, sono in grado di causare tumori e altre patologie in chi le respira. Lo studio è stato illustrato nel corso di un’affollata conferenza stampa, dalla stessa Antonietta Gatti e dal direttore dello studio Nanodiagnostics, Stefano Montanari, presenti i due parlamentari e la presidente dell’associazione “No Smog” Alda Sancin.

Le polveri sono state raccolte in due giornate e in due punti diversi: il 21 giugno in via Ponticello e il 26 giugno in via dei Giardini. In entrambi i casi la raccolta, fatta con dei sensori passivi, si è protratta per 24 ore.

AMPI APPROFONDIMENTI SUL GIORNALE IN EDICOLA MARTEDì 28 LUGLIO

E sulla Ferriera di Servola sale la tensione. Una clamorosa protesta degli attivisti anti-Ferriera e di alcuni residenti del rione ha impedito al sindaco Roberto Cosolini e ad altri relatori di parlare su temi come ecoreati e inquinamento ambientale durante un incontro pubblico alla libreria Lovat di Trieste.

http://m.ilpiccolo.gelocal.it/trieste/cronaca/2015/07/27/news/studio-sulle-polveri-della-ferriera-di-servola-sono-cancerogene-1.11843613