Siria: Usa/Ue vs. Russia. Solo gli imperialisti possono “combattere” l’ISIS!!! Raccolta notizie delle ultime settimane

Trieste, 13/09/2015

Nelle ultime settimane la guerra IBRIDA tra Russia e filo-imperialisti si è intensificata. Sui media di regime, a seguito dell’invasione di centinaia di migliaia di migranti che scappano dalla guerra in oriente, non si fa altro che parlare di combattere i terroristi dell’ISIS in Siria e in Iraq!

Sostenere che l’ISIS e altri gruppi terroristici siano creature create dall’occidente e dai paesi filo-imperialisti è come sostenere di aver scoperto l’acqua calda. Da anni viene denunciata questa strategia occidentale di destabilizzare, e possibilmente, distruggere chi non si allinea ai voleri imperialisti. Anche se non avessimo le conferme da parte dei diretti interessati, come riportato di seguito, risulta essere fin troppo evidente che guarda caso solo i paesi non allineati, e coloro che lanciano minimi segnali di non allineamento, vengono prontamente colpiti dalla violenza occidentale. Solo per fare qualche esmepio la conferma di ciò è stata data da un senatore e da un ex ufficiale USA, dal vicario apostolico di Aleppo, mons. Georges Abou Khazene e addirittura da Hillary Clinton in persona!

11/08/2014: Senatore USA conferma: Abbiamo finanziato l’ISIS insieme agli alleati

http://www.nocensura.com/2014/08/senatore-usa-conferma-abbiamo.html

VIDEO https://www.youtube.com/watch?v=25monlkMGao

29/09/2014: Ex Ufficiale USA: “L’ISIS è un mostro creato dalla CIA”

http://www.ilnavigatorecurioso.it/2014/09/29/ex-ufficiale-usa-lisis-e-un-mostro-che-e-stato-creato-dalla-cia/

07/09/2015: Mons. Khazen, intervista shock: ISIS armato, addestrato e finanziato dalle grandi potenze

http://www.stopeuro.org/mons-khazen-intervista-shock-isis-armato-addestrato-e-finanziato-dalle-grandi-potenze-video/

27/02/2015: Hillary Clinton ammette: “L’Isis è una nostra invenzione, ma la situazione ci è sfuggita di mano”

http://www.newnotizie.it/2015/02/hillary-clinton-ammette-lisis-e-una-nostra-invenzione-ma-la-situazione-ci-e-sfuggita-di-mano/

11/09/2015: L’Isis finanziato dagli Stati Uniti?

L’Isis finanziato dagli Stati Uniti?

11/09/2015: Gli Usa miravano a destituire Assad dal 2006. Julian Assange

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12608

Quindi a seguito dell’invasione di migranti provenienti dalle zone di guerra, come dicevamo, qualche paese europeo, su pressioni chiaramente degli usa, si son decisi di combattere l’ISIS & co. Almeno a parole!

Ricordate la regola nr. 2 della manipolazione attraverso i media di Noam Chomsky?

http://www.disinformazione.it/strategie_manipolazione_media.htm

Regola nr. 2: Creare problemi e poi offrire le soluzioni
Questo metodo è anche chiamato “Problema – Reazione – Soluzione”. Si crea un problema, una “situazione” prevista per causare una certa reazione da parte del pubblico, con lo scopo che sia questo il mandante delle misure che si desiderano far accettare. Ad esempio: lasciare che si dilaghi o si intensifichi la violenza urbana, o organizzare attentati sanguinosi, con lo scopo che il pubblico sia chi richiede le leggi sulla sicurezza e le politiche a discapito della libertà. O anche: creare una crisi economica per far accettare come un male necessario la retrocessione dei diritti sociali e lo smantellamento dei servizi pubblici.

http://maestrodidietrologia.blogspot.it/2011/10/problema-reazione-soluzione.html

Quindi prima portano le guerre nelle nazioni non allineate, causando sofferenza, devastazione e morte. Altro che democrazia! Conseguentemente milioni di persone scappano da quelle terre divenute infernali. Tengo a precisare che quello che stiamo vivendo da qualche settimana ai confini dell’Europa è un vero e proprio attacco alla società occidentale. Fiumi di persone che si riversano ai nostri confini che vogliono entrare a tutti i costi! Un business ampiamente appurato nei mesi scorsi. Chiaramente i media dicono che scappano dalle guerre, hanno bisogno di aiuto ecc…

E questo è il PROBLEMA!

Agli occhi degli europei, però, questi giganteschi flussi sono un problema molto serio quindi cominciano a rumoreggiare. C’è chi vuole aiutare questa gente, chi chiede la fine della guerra in medio oriente, chi ha paura della propria incolumità, del proprio lavoro, della società ecc…

E questa è la REAZIONE! 

I governanti, pertanto, si vedono servito su un piatto d’argento una richiesta di aiuto, e quindi forniscono la soluzione. L’attacco da una parte e dall’altra l’accoglimento! Così da una parte passano come dei benefattori accogliendo i disperati, mentre dall’altra passano come salvatori …. Alla fin fine abbiamo visto com’è andata a finire in Iraq, in Afghanistan, in Libia ecc…

E questa è la SOLUZIONE!

DELLA SERIE SE LA CANTANO E SE LA SUONANO!! 

Cosa triste è che la maggioranza non l’ha ancora capito questo maledeto giochetto!! Dormono sonni profondi!

Tornando al conflitto che affligge la Siria e il Popolo Siriano da oramai cinque anni, dopo tante belle parole da parte sempre del CANCRO-OCCIDENTE, mai seguita dai fatti, finalmente, per la massa di dormiGLIONI, Gran Bretagna e Francia hanno ammesso di voler effettuare dei raid in Siria contro l’ISIS.

30/08/2015: Siria, Francia pronta a raid: “Attacco entro mercoledì”

http://www.ilgiornale.it/news/esteri/siria-francia-pronta-raid-attacco-entro-mercoled-946502.html

06/09/2015: Gran Bretagna pronta a sferrare attacchi aerei contro l’Isis in Siria

http://www.tgcom24.mediaset.it/mondo/gran-bretagna-pronta-a-sferrare-attacchi-aerei-contro-l-isis-in-siria_2132044-201502a.shtml

10/09/2015: Siria: Gb, raid solo anti-Isis e Assad al potere per 6 mesi

http://www.ilfoglio.it/aginews/v/17151/siria-gb-raid-solo-anti-isis-e-assad-al-potere-per-6-mesi.htm

Sicché mi son posto subito delle domande.

Chissà se i democratici e civili inglesi e francesi hanno chiesto il permesso al presidente Siriano Bashar Al Assad per intervenire? Non mi risulta! Forse l’hanno chiesto al popolo siriano? No! Aspetta, non correre dicevo tra me e me, sicuramente l’avranno chiesto, per quel che può valere, all’ONU. Nulla di nulla! Forse l’avranno chiesto a qualche ente mondialista supremo sconosciuto? No!

Semplicemente i soliti usa hanno deciso di mandare avanti gli europei, come da prassi, soprattutto, degli ultimi conflitti (vedi Libia). Non mi risulta che gli USA, anche se il loro obiettivo sia proprio questo, siano i padroni del mondo o abbiano facoltà, anche se spesso succede, di decidere arbitrariamente chi bombardare, come, quando e perchè!

Ecco un’importante notizia in merito alla strategia avuta in Libia ai tempi di Gheddafi!

09/09/2015: “Io che ero ministro della Libia post Gheddafi dico: la Nato ha ucciso il Medio Oriente con le menzogne”

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12582

Di seguito, invece, delle importanti dichiarazioni di Ron Paul, per risolvere realmente il problema profumi e stabilizzare finalmente il mondo!

08/09/2015: La soluzione al problema dei profughi? Non interferire negli affari di altri paesi. Ron Paul

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12565

Quindi ho la vaga sensazione che chi si alza prima la mattina può fare liberamente ciò che vuole. Chiaramente se è filo-imperialista. Ecco, questa è la democrazia occidentale!

I media di regime continuano a bombardare anche i social network di false notizie riguardanti un’intervento diretto della Russia sul suolo Siriano contro l’ISIS, quindi contro lo stesso nemico che Francia e Gran Bretagna  vogliono bombardare.

La Russia, sin dall’inizio, ha dichiarato apertamente di appoggiare il presidente, eletto democraticamente dal popolo siriano, Dottor Bashar Al Assad, fornendo assistenza tecnica, militare, rifornimenti militari, tecnologia, intelligence ecc…  e di non essere intenzionata a partecipare direttamente sul territorio siriano alla guerra. Cosa che ha sempre caratterizzato gli interventi imperialisti!

02/09/2015: L’Intervento militare russo che non c’è

http://sakeritalia.it/medio-oriente/lintervento-militare-russo-che-non-ce/

08/09/2015: La Russia ribadisce: «Continueremo a sostenere militarmente la Siria alla luce del sole»

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12557

09/09/2015: Putin libera il genio: l’orso russo in Siria

https://aurorasito.wordpress.com/2015/09/09/putin-libera-il-genio-lorso-russo-in-siria/

10/09/2015: Perché la menzogna sull’invio di truppe russe in Siria

http://it.sputniknews.com/politica/20150910/1133936.html

Queste voci messe in circolazione dai soliti cancro-giornalisti occidentali hanno fatto indignare tutti i governi filo-imperialisti. Perché la Russia non può intervenire in Siria, anche se contro l’ISIS!

Quindi se la Francia, o qualunque altro paese filo-imperialista, bombarda l’ISIS in un paese straniero, senza chiedere alcuna autorizzazione, TUTTI MUTI! Se lo fa la Russia, anche se la notizia chiaramente è falsa, allora tutti gli schiavetti dell’imperialismo hanno il coraggio di indignarsi e allarmarsi per il forte rischio di un conflitto di vaste proporzioni. Perché mai? Se lo fa la Russia o la Francia cosa cambia? Se l’obiettivo è lo stesso nemico per quale buon motivo imperialista dobbiamo continuare a subire le loro menzogne? Evidente che l’occidente continua ad appoggiare, finanziare e armare i terroristi in Medio Oriente. Difatti il burattino-Hollande ha dichiarato:

07/09/2015: Siria. Hollande: Assad deve andarsene, la crisi si risolve senza di lui

http://spondasud.it/2015/09/siria-hollande-assad-deve-andarsene-la-crisi-si-risolve-senza-di-lui-9527

E come riportato anche di sopra, Cameron, vuole lasciare Bashar Al Assad al potere per 6 mesi per poi formare una coalizione di unità nazionale. Si rimuovere il dott. Bashar Al Assad e sostituirlo con qualche manichino occidentale come fatto in precedenza in altre nazioni con i risultati che abbiamo ben visto.

10/09/2015: Siria: Gb, raid solo anti-Isis e Assad al potere per 6 mesi

http://www.ilfoglio.it/aginews/v/17151/siria-gb-raid-solo-anti-isis-e-assad-al-potere-per-6-mesi.htm

Non potevano mancare anche le baggianate del governo italiano per bocca del ministro degli esteri Gentiloni.

10/09/2015: Gentiloni: “Se la Russia interviene in Siria lo scenario si complica”

http://www.ilgiornale.it/news/milano/gentiloni-se-russia-interviene-siria-scenario-si-complica-1168979.html

Come sempre ci sono tante cose che non tornano, non trovi? E’ risaputo che la violenta mentalità filo-americana, non sa più dove andare a battere la testa perché sa che il proprio folle sistema sia arrivato al capolinea e quindi una guerra, come tutte quelle fatte nel passato, potrebbero far rinviare il collasso di qualche giorno/settimana/mese/anno.

Ulteriori conferme che l’occidente non vuole aiutare il popolo siriano e che non ha in realtà alcuna intenzione di combattere l’ISIS l’abbiamo avuto proprio la scorsa settimana con le solite ingerenze americane. 

La Russia ha intenzione di portare altri aiuti alla Siria e al popolo siriano, ma purtroppo prima la Grecia, e poi la Bulgaria, hanno negato il sorvolo del proprio spazio aereo.

08/09/2015: Atene: aiuti della Russia alla Siria non passeranno per la Grecia

http://it.sputniknews.com/mondo/20150908/1116485.html

08/09/2015: Bulgaria denies airspace use for Russian supply flights to Syria

http://www.rt.com/news/314719-bulgaria-airspace-russia-syria/

09/09/2015: Vietando i voli umanitari gli USA in guerra ibrida contro la Russia

Quindi la Russia si è dovuta rivolgere altrove per poter far arrivare il carico in Siria. Questa volta però la risposta è stata ben diversa delle colonie americane, Grecia e Bulgaria. L’IRAN ha dato l ‘ok per il transito degli aiuti.

09/09/2015: La Russia ottiene l’autorizzazione dell’Iran per i voli umanitari in Siria
E la reazione USA non si è fatta certamente attendere.
10/09/2015: Amministrazione USA delusa dal via libera dell’Iran ai voli russi in Siria
Con il leader supremo dell’Iran, l’Ayatollah Khamenei, che mette in chiaro come stanno le cose nonostante l’accordo sul nucleare con gli usa.
11/09/2015: La linea rossa di Khamenei

Quindi adesso manca solo l’ok dell’Iraq, altro paese devastato prima dalla violenza dell’imperialismo americano e poi da quella dell’ISIS. Con gli americani già in prima linea a premere sul governo Irakeno per bloccare il volo Russo.

10/09/2015: USA annunciano pressioni sull’Iraq per vietare i voli della Russia in Siria

E dire che hanno anche il coraggio di dichiarare che non hanno fatto alcuna pressione sulla Bulgaria!

11/09/2015: Spazi aerei, Obama non a conoscenza delle pressioni sulla Bulgaria?

Chi sono gli USA, la Francia, la Gran Bretagna e altri paesi a decidere le sorti di un’altra nazione? Vogliono farci credere che il popolo Siriano viene massacrato dal proprio presidente, ed invece è proprio il contrario. E’ l’occidente, tramite il braccio armato dell’ISIS e altri gruppi terroristici, ad aver distrutto una nazione e causato sofferenza e morte. Chi sono Hollande e Cameron a ripetere in continuazione che Assad deve essere rimosso? Hanno mai chiesto qualcosa al popolo siriano? O meglio, il popolo siriano ha mai chiesto qualcosa all’occidente? Non mi risulta!

La Russia adesso teme che la follia americana causi per l’ennesima volta una false flag, un falso attentato, questa volta di proporzioni ancora più grandi, per poter scaricare la colpa sulla Russia stessa!

09/09/2015: Truppe russe in allarme per timore di una False Flag del regime di Obama

https://aurorasito.wordpress.com/2015/09/09/truppe-russe-in-allarme-per-timore-di-una-false-flag-del-regime-di-obama/

Nel frattempo, due giorni fa Israele ha attaccato postazioni dell’Esercito Arabo Siriano, senza che i burattini occidentali e filo-imperalisti abbiano spiaccicato mezza parola. Chiaramente i media di regime non hanno assolutamente divulgato la notizia. Quindi, come dicevo di sopra, i paesi filo-imperialista possono commettere tutte le atrocità che vogliono, tanto i media non ne parleranno e nessuno dirà nulla. Questa è la democrazia occidentale. Questa è un’ulteriore conferma che i progetti assassini dell’occidente sono proprio quelli di destituire il presidente siriano, e non combattere l’Isis. Ripeto, organizzazzione terroristica creata da loro stessi.   

11/09/2015: Israele attacca le posizione dell’Esercito siriano in appoggio ai gruppi terroristi

Israele attacca le posizione dell’Esercito siriano in appoggio ai gruppi terroristi

La Bulgaria, dopo aver negato il sorvolo, non si oppone al transito degli aiuti russi verso la Siria, ma pretende che il carico venga ispezionato.

11/09/2015: Bulgaria: non ci opponiamo al transito degli aiuti umanitari alla Siria
Di seguito l’appello delle monache siriane.

11/09/2015: “Operate per la cessazione delle inique sanzioni che uccidono la nostra gente”. L’appello delle monache siriane

http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=12607

 

PUTIN: “QUESTA CRISI MIGRATORIA ERA ASSOLUTAMENTE PREVEDIBILE”

Ricorda che gli Stati Uniti nel mondo possiedono oltre 1.000 basi militari!!