Venezuela: cambio e prezzi!

Re-Blog dall’amico Nopreocupate

Venezuela: Cambio e prezzi

Bolo

Porlamar, 4 Febrero 2016

La moneta nazionale della Repubblica Bolivariana del Venezuela è il Bolivares (bsf). Innanzitutto dobbiamo tener presente che in Venezuela esistono due cambi. Quello ufficiale e quello parallelo. L’ufficiale, praticato da banche e uffici di cambio, si attesta sui 200 bolivares per ogni euro cambiato. Il parallelo, ossia in nero, ritenuto ILLEGALE, praticato da coloro che incassano tanta moneta locale che, in poche parole, non sanno cosa farsene, varia in base alla zona, a quanti passaggi fa, e quindi quante persone devono mangiare, e all’onestà della gente.

La quotazione ufficiale viene riportata quotidianamente sul sito dolartoday.com, che fornisce la possibilità di scaricarsi un’app sul proprio smartphone e/o tablet per essere sempre aggiornati sulle quotazioni. Importante sapere che il cambio riportato su dolartoday, è impossibile ottenerlo.

Oggi 4 Febrero 2016 la quotazione è di 1.124 bolivares per ogni euro cambiato. Fino a due settimane fa, intorno al 20 Gennaio 2016, il cambio parallelo, se non ricordo male, si attestava sui 920/940 bolivares per ogni euro cambiato. Degli amici a Caracas hanno ricevuto 650 bolivares per ogni euro cambiato. A Los Roques 720 bolivares. Noi a Margarita 840 bolivares. Altri ragazzi sempre a Margarita addirittura hanno cambiato a 720 bolivares. Quindi bisogna avere una buona dose di fortuna e avere il contatto giusto. O meglio il più onesto possibile.

Come dicevamo di sopra per circa due mesi il cambio si è attestato sui 920 bolivares. Nel giro dell’ultima settimana ha raggiunto quota 1.124. Quindi gli attacchi speculativi sulla moneta locale si fanno sempre più pesanti e distruttivi per l’economia venezuelana. E utilizzare il cambio parallelo chiaramente va ad agevolare il declino del paese.

Però in base ai prezzi praticati, il cambio ufficiale a 200 bsf, non sta né in cielo né in terra.

Facciamo alcuni esempi:

POMODORI:  Prezzo: 1.000 Bsf/kg

CORRISPETTIVO: CAMBIO UFFICIALE 5,00 €/kg – CAMBIO PARALLELO 1,10 €/kg

PEPERONI: Prezzo 1.500 Bsf/kg

CORRISPETTIVO: CAMBIO UFFICIALE 7,50 €/kg – CAMBIO PARALLELO 1,60 €/kg

CIPOLLA: Prezzo 2.000 Bsf/kg

CORRISPETTIVO: CAMBIO UFFICIALE 10,00 €/kg – CAMBIO PARALLELO 2,10 €/kg

Quindi cambiando ufficialmente gli euro nelle agenzie di cambio o nelle banche chiaramente non conviene. Con 100,00 € ricevereste 20.000 bolivares. Mentre tramite aggangi, oggi con un cambio di 1.120 bsf, si può ottenere, con un po’ di fortuna, 90.000/95.000 bsf.

Però nonostante l’euro e il dollaro si apprizzino sul bolivares, i prezzi non fanno altro che aumentare. E anche con il cambio parallelo i prezzi, come abbiamo visto sono comunque cari. Ecco altri esempi di aumenti. Fino aqualche settimana fa le banane costavano 175 bsf/kg. Oggi sono arrivate a 240 bsf/kg. Le patate 350 bsf/kg, oggi 500 bsf/kg. Il cocco 120 bsf/kg oggi 180 bsf/kg. L’ananas 350 bsf/pz, oggi 450 bsf/pz. Chiaro che se andiamo a convertire in euro sono noccioline per noi. Ma non bisogna assolutamente confrontare i prezzi con quelli italiani, altrimenti conviene rimanere dove siamo.

Anche il taxi è aumentato. Fino a poco tempo fa per un brevissimo tratto chiedevano 300 bsf, oggi ne hanno voluto 500 bsf senza possibilità di fiatare. Il dollaro/l’euro è salito dicono…

Quindi l’euro sale, noi cambiamo quasi alle stesse cifre, ma i prezzi aumentano.

Un’altra cosa che ci ha stupito di Margarita è la presenza di negozi di lusso nei centri commerciali i cui prezzi sono a dir poco proibitivi già per noi, figuriamoci in un paese dove lo stipendio minimo, a quanto pare, si aggira sui 10.000/15.000 bsf, circa 10/15 €.

Ecco alcuni confronti con l’Italia:

Bag 30L Helly Hansen 77.000 bsf, circa 81 €. In rete si trova a circa 40 €

Bag 50 L Helly Hansen 120.000 bsf, circa 127 €. In rete si trova a circa 70 €

Una giacca Helly Hansen tecnica da montagna 400.000 bolivares. Ossia 425 €. Chi si può permettere una spesa del genere? Sarebbe lo stipendio di 2 anni di un commesso/impiegato/operaio. Decisamente proibitiva! Oltretutto chi si compra ai caraibi una giacca da montagna??

Occhiali Ray-Ban 150.000 bolivares ossia 160 € circa. In rete gli ultimi modelli si trovano sui 70/100 €

Altri occhiali di Gucci/Prada/Ecc …. arrivano addirittura sui 270.000 bolivares. 290 € circa.

I negozi dei centri commerciali sono per lo più vuoti. Gli unici esercizi che fanno affari sono quelli della ristorazione.

Oltretutto Margarita è porto franco. Difatti era la meta preferita per fare shopping dai venezuelani che vivono in terra ferma. Ma a queste cifre credo che di affari se ne fanno davvero ben pochi.

E dire che tra le testimonianze che si trovano in rete dicevano che per i turisti occidentali è  muy conveniente grazie al cambio super favorevole. Si possono fare, dicono sbilanciandosi alla stra-grande, acquisti a prezzi SCONTATISSIMI!!

Ciò che conviene a Margarita, e non solo, sono i prodotti locali. Dei prodotti importati, quasi tutti, porto franco o meno, costano più che in Europa.

Tenere presente che 10,00 € corrispondono a circa una mazzetta da 100 pezzi di banconote da 100 bolivares. Diciamo che siamo costretti a girare con le borse piene di mazzette a meno che non si ha la possibilità di aprire un conto corrente venezuelano. Cosa che si può fare solo tramite gli aggangi giusti. Qui si va avanti ad aggangi.

Chiaramente sconsigliatissimo utilizzare le carte di debito e di credito europee. Si paga 5 volte il prezzo reale per i motivi di cui sopra.