Avere un assegno circolare e non sapere se è regolare!

 

banche

Ci giungono queste righe:

Oramai siamo alla frutta. Sto vendendo la mia vettura, e il potenziale acquirente mi ha inviato una foto dell’assegno circolare che mi dovrà consegnare.

Con il numero, l’importo e il beneficiario, me stesso, ho provato a contattare la banca emittente, unicredit, per avere rassicurazioni in merito alla validità dello stesso. Mi rispondono che loro non possono dare assolutamente informazioni, tanto meno se si tratta di vero o falso. E di rivolgermi alla mia banca.

Incredulo, contatto pure la mia banca! 

Ecco la risposta fornitemi: NON EFFETTUIAMO VERIFICHE SU ASSEGNI!

Alla mia insistenza:  e quindi come faccio?  Siamo arrivati a questi livelli? Quindi si agevola la truffa?

ING 01

La risposta dell’operatore è stata: POSSO ESSERTI UTILE IN ALTRO?

Ed io: NO VORREI AVERE UNA RISPOSTA SU QUESTO

ING 02

La risposta dell’operatore è stata: GRAZIE PER AVER CHATTATO CON NOI! 

Ha chiuso la chat senza darmi una risposta! Siamo a questi livelli

ING 03

Ho chiuso nel fare i complimenti al ROBOTTINO.

A quel punto ho deciso di chiamare il servizio clienti, per vedere se c’era un’essere umano disponibile a fornirmi una risposta. Niente da fare. Manco al telefono forniscono risposte degne di questo nome.

Quindi avendo un assegno circolare, viste le tante truffe, non ho alcun modo per conoscere se è vero o falso. Ci rendiamo conto? Questo è il sistema in cui siamo ben felici di vivere. NON ABBIAMO STRUMENTI PER TUTELARCI!! 

Oramai non esiste un servizio clienti degno di questo nome. Lobotomizzati che sanno solo leggere risposte standard che visualizzano a terminale. Non hanno la capacità di mettere insieme due frasi in maniera autonoma. Senza parlare del bassissimo livello di formazione. Il sistema diventa sempre più feroce. Sempre più indifferenza. Ognuno che lavora solo per portare a casa lo stipendio, sbattendosene se alla fine si lavora in maniera sporca e indegna. Perché di questo si tratta!!! Anche se ci saranno genialoidi convinti che le risposte siano state corrette.

Siamo in guerra aperta. Tutti contro tutti. Dove ognuno pensa solo ed esclusivamente ai propri interessi.

Si può lavorare in maniera onesta e corretta anche senza andare contro al regolamento interno di un’azienda.

La società che abbiamo creato è questa merda, che reputiamo sviluppata, civile, liberale, democratica ecc… Tutte baggianate. Facciamo finta di vivere bene, ed invece soffriamo sempre più. Ma non a causa di chi ci governa o di chi ci sta sopra. Ma a causa NOSTRA! Siamo noi il braccio operaio del sistema. Siamo noi il sistema. Fintanto che facciamo il loro gioco, vivendo nella COMPETIZIONE e non nella COLLABORAZIONE, possiamo solo sprofondare sempre più.

Più passa il tempo e più questa società fa cagare! Complimenti a tutti coloro che lavorano in questo modo e si mettono al servizio del sistema che ci sta strangolando sempre più.