Semplicissimo, per sconfiggere il terrorismo basta controllare ancor di più internet! Ci credi davvero?

internet terrorismo

Il direttore del Servizio di Sicurezza Federale (Fsb) russo, Alexander Bortnikov ha dichiarato: “E’ necessario risolvere il problema della mancanza di controllo e dell’anonimato del cyberspazio globale che i terroristi sfruttano attivamente”.

Sicurezza, Fsb russo: Serve controllo di internet per lotta efficace contro terrorismo

Donald Trump candidato alle presidenziali americane “se le minacce e le seduzioni di ISIS arrivano da Internet, perché non chiudere Internet”?

Chiudere Internet contro il terrorismo: l’idea liberticida che piace anche ai “democratici”

Ecco il piano dell’UE: web sotto controllo e passeggeri schedati

Per Hervé Morin, presidente del Consiglio regionale della Normandia ha dichiarato: “rendere penalmente responsabile reti sociali che permettono il movimento della propaganda jihadista, e iniziare procedimenti legali su tutti coloro che visitano questi siti”.

Hervé Morin: «Il nous faut “israéliser” notre sécurité»

Nel settembre del 2015, il capo dell’Mi5 britannico, Andrew Parker, invocava responsabilità etica” da parte delle grandi aziende che dominano il web, a cui di fatto chiede di denunciare possibili sospetti. Le tecnologie più moderne, afferma, consentono infatti di comunicare via web “fuori dal controllo delle autorità”.

Terrorismo: Gb, internet fuori controllo

Maggio 2015 l’Assemblea Nazionale transalpina ha approvato un progetto di legge che aumenta poteri e strumenti dell’intelligence, non solo contro il terrorismo. Preoccupati i difensori delle libertà civili e le aziende di telecomunicazioni e informatica.

Le scatole nere di Internet e il buco nero della privacy in Francia

————————————————————————–

Quindi la soluzione contro il terrorismo è semplicemente controllare il web. Come i medici che cercano di coprire i sintomi di una malattia con i farmaci senza mai andare, o meglio voler andar, a ricercare le vere cause. 

Chi crede ancora che queste decisioni siano per il nostro bene e sconfiggere il terrorismo? Dovrebbe scattare qualcosa nella testa di ognuno di noi vista l’accelerazione che hanno dato in questi ultimi tempi. Quanti cazzo di attentati ci sono stati e quanti ne faranno? E prima ancora che si facciano delle indagini, subito a GRIDARE che trattasi di terroristi affiliati all’ISIS, ad Al-qaeda ecc…. Addirittura sull’attentato di Monaco hanno subito dichiarato che era IRANIANO, ma alla fine era pure turco. Capite che menti malate ci sono dietro e quanto coglioni siamo noi a credergli?

Poco dopo l’attacco terroristico del 14 luglio a Nizza, che ha fatto 84 morti, il presidente della Francia, Francois Hollande, in una dichiarazione ufficiale, ha accennato che l’attacco è stato il lavoro di gruppo armato basato Stato islamico a nord della Siria (senza prove). Immediatamente ha ordinato alle forze aeree francesi per intensificare la campagna di bombardamenti in corso contro presumibilmente Daesh a nord della Siria. Risultato? 120 civili siriani uccisi. Non male per i nostri esportatori di democrazia, no?

Una persona fa un attentato e come risposta bombardano una nazione. DEMOCRAZIA OCCIDENTALE chiamasi! 

Siria, la Francia per vendicare l’attentato di Nizza, uccide più dei civili in patria

Tutto ciò non ci fa davvero scattare nulla? Che poi guarda caso la maggioranza delle persone, oltre tutto, non c’entrano nulla con l’ISIS e altre organizzazioni terroristiche.

Ma qui la domanda più importante è: chi ha creato l’ISIS, al-qaeda ecc…? Gli Stati Uniti con l’ausilio dell’Europa, Francia in primis, e paesi filo-imperialisti, che continuano a finanziare, armare e curare i terroristi.

Di seguito la conferma che i terroristi di Boko Haram sono armati e sostenuti dalla Francia. 

L’armée camerounaise intercepte un hélicoptère Français livrant des armes a Boko haram

Killary Clinton di seguito ammette apertamente che l’ISIS è una loro creazione.

Hillary Clinton – We created ISIS

Rudy Giuliani, ex sindaco di New York, dichiara che Hillary Clinton è il membro fondatore dell’ISIS.

Rudy Giuliani: Hillary Clinton Is A ‘Founding Member’ Of ISIS

Ce lo dicono loro stessi, porca puttana!!

E da alcuni mesi dichiarano che per sconfiggerli bisogna che controllare sempre più la gente? Crediamo davvero che il controllo di internet farebbe sparire il terrorismo? Più che altro visto che facebook censura quello che reputa scomodo, perché non censura eventuali video caricati da questi barbari? Non lo fanno. Gli danno spazio. Questo perché il progetto assassino, presente nel libro “1984” di George Orwell, di cui consiglio la lettura, è quello di controllare ogni cosa della gente. Altro che terrorismo e altre cagate. Questi vogliono solo controllare e sottomettere ancor di più i popoli. 

Davvero non riusciamo a vedere che non fanno altro che prendere decisioni sempre contro noi stessi? Piuttosto che lavorare per il bene comune, questi pensano a come stanare il popolo. E in Francia stanno pressando e violentando la mente dei francesi con questi attentati, organizzati dai servizi segreti e dal governo francese, in primis il criminale sionista Manuel Valls, perché i francesi sono l’ultimo baluardo in Europa. Se riusciranno a piegarli, siamo fottuti tutti quanti.

I francesi protestano e proprio qualche giorno prima dell’approvazione della Loi Travail, hanno piazzato l’attentato proprio nel giorno della festa nazionale. E non si son fermati. L’altro giorno hanno sgozzato un prete, per colpire e violentare ancora più duramente la mente dell’opinione pubblica francese ed europea. E in Germania? Quanti attentati gli stanno organizzando?

E poi com’è possibile che questi attentati colpiscono sempre la gente che non c’entra un cazzo con le decisioni dei governanti? Non ti viene il minimo dubbio?

Se non ci svegliamo e ci riprendiamo le nazioni nelle nostre mani questi balordi, che si sentono onnipotenti e che provano solo odio per il popolo, continueranno a mietere vittime. Nessuno vuole la guerra. Nessuno vuole la violenza, la distruzione, la sofferenza, la morte. Questi demoni si. Vogliono distruggere l’umanità.

 

Chiudo con una dichiarazione di Diego Fusaro:

Con la fine del comunismo storico novecentesco (Berlino, 9 novembre 1989), non hanno trionfato la libertà e la democrazia, come si è soliti pensare: ha vinto il fanatismo economico di tipo classista, fondato sulla reificazione delle coscienze e sullo sfruttamento del lavoro. Ha vinto, cioè, l’ordine capitalistico. Ha vinto, nella lotta di classe, il Signore sul Servo. L’ordine, che fino al 1989 era duale e diviso dal Muro di Berlino, ha rapidamente preso a disporsi in forma unipolare e unitaria.
Lungo il piano inclinato che conduce dalla fine del comunismo storico novecentesco al nostro presente, si è venuto istituendo quel Nuovo ordine mondiale classista planetario, de facto coincidente con il dominio del capitale su scala globale, non più contrastato dal suo nemico storico.
Ne è scaturita non solo la vittoria del Signore sul Servo nella lotta di classe divenuta massacro di classe. Accanto a essa, si è registrata l’opera di distruzione manu militari delle ultime forze nazionali resistenti mediante bombardamenti etici e interventismi umanitari condotti dalla monarchia del dollaro, braccio armato del mondialismo economico. Dal 1989, si assiste al metodico annichilimento di tutto ciò che, a livello sia simbolico sia reale, non è affine al nuovo ordine classista mondializzato: distruzione della famiglia, della formazione, dell’etica, dello Stato sovrano nazionale democratico, dei diritti del lavoro, delle culture, eccetera.
Nella sua logica essenziale, il pensiero unico corrisponde alla sovrastruttura ideologica compatta, unitaria e priva di antagonisti politici e culturali propria della struttura del fanatismo economico-finanziario globale quale si è venuto strutturando dopo l’ingloriosa fine del comunismo storico novecentesco. Il pensiero unico non è che l’ordine simbolico coerente con il Nuovo ordine mondiale, la sovrastruttura ideologica della struttura classista capitalistica divenuta mercato unico globale senza confini.

Diego Fusaro: A morire sono sempre cittadini comuni, mai colpiti i potenti e obiettivi dell’alta finanza