Avere a che fare con i “DISservizi” clienti in una società profondamente MALATA!!

servizio clienti

Riportiamo la testimonianza con il servizio clienti Edison Energia e con il recupero crediti di un nostro caro amico. Robot programmati per non dare un servizio, non risolvere i problemi e stressare sempre più i clienti.  

Ecco la mia esperienza con il servizio clienti Edison Energia.

L’anno scorso ho fatto la voltura dei mie contratti dell’energia elettrica e del gas, in essere da diversi anni, con Edison Energia. Compilati in ogni sua parte i moduli di voltura, compreso il campo LETTURA CONTATORE, per ulteriore sicurezza li trasmetto, anch’io cedente, via fax.

Dopo tre mesi circa, vengono emesse le fatture di chiusura dei contratti. Praticamente le letture e la data specificati nei moduli di voltura non sono state minimamente prese in considerazione.

Fattura Energia Elettrica 42,97 € – Fattura GAS 105,78 €

Dalle letture fatturate noto subito che il mio debito con Edison dovrebbe essere di qualche decina di euro e non di 148,75 €. Sicché invio immediatamente una e-mail al servizio clienti e trasmetto nuovamente via fax i moduli di voltura richiedendo di rettificare le fatture con i dati specificati nei moduli stessi. Altrimenti a che serve specificarli?

Il risultato è stato che dopo qualche settimana mi contattano i CRIMINALI del recupero crediti. Le solite minacce, i soliti tentativi di umiliazione, di sensi di colpa ecc…

Riferisco che mi sono messo subito in contatto con la Edison per rettificare le fatture perché errate e sono in attesa di una loro risposta. Lo sbarbatello del recupero crediti, gran pezzo di merda, mi dice che non capisco un cazzo, che non so come vengono fatte le fatture, che mi segnaleranno alla centrale perché sono un cattivone e altre puttanate. A quel punto mi girano i coglioni e gliene scarico quattro di quelle giuste lasciandolo balbettare… Tra le tante gli ho detto che è un CRIMINALE e che svolge un lavoro indegno!! Al sentire criminale mi dice: criminale io? Ma ti rendi conto di cosa mi stai dicendo? Certo rispondo, vedi che per essere un criminale non bisogna per forza ammazzare qualcuno. Basta fare quello sporco lavoro che stai facendo. Ho chiuso la chiamata chiedendo di non rompermi più i coglioni e che attendo un riscontro solo dal fornitore.

Dopo questa telefonata invio un’altra e-mail al fornitore spiegando l’accaduto. Non ricevendo risposta, a distanza di qualche giorno, mi collego in chat con un loro operatore. Spiego tutto, ritrasmetto via fax i moduli di voltura ecc….

Risultato è che mi ricontatta, questa volta via e-mail, il recupero crediti, che mi sollecita a chiudere la posizione. Gli rispondo per le rime, ribadendo di non rompermi più i cosiddetti e che sono ancora in attesa di una risposta.

Mi rimetto nuovamente in chat con i robottini del servizio clienti. Rispiego tutto, reinvio per l’ennesima volta i moduli via fax ecc…

Finalmente dopo qualche giorno mi viene fatta una nota di credito di 75,67 € per quanto riguarda il gas. Per rendere meglio l’idea di quanto sono efficienti e logici questi servizi clienti noto tra i dettagli della fattura un addebito di 2,00 € per invio bolletta e altri 2,00 € per Pagamento Bollettino Postale.

Sicché mi rimetto in contatto tramite chat. Spiego che per un loro errore non possono addebitarmi questi 4,00 €. Anche perché 2,00 € per Pagamento Bollettino Postale per una nota di credito è semplicemente illogico perché è un credito non un debito .Risposta: “non c’entra nulla, i 4,00 € vengono addebitati automaticamente ad ogni emissione di un documento”. Insisto che trattasi di una NOTA DI CREDITO non di DEBITO ecc… dopodiché rinuncio perché con un robot non puoi che perdere tempo!

Continuo a non pagare, perché, tra l’altro, la posizione dell’energia elettrica non è stata ancora rettificata.

Dopo pochi giorni mi scrivono ancora via e-mail i CRIMINALI del recupero crediti. Rispondo immediatamente:

Di nuovo? Ancora che insistete? Vi ho già detto che attendo le rettifiche da parte di Edison, pertanto siete pregati di smettere di rompere i maroni.

Tra l’altro sarebbe cosa gradita una firma con nome e cognome e non “gxxxxxx rxxxxx  srl”.

Penso che provvederò a sporgere denuncia alle autorità competenti perché il vostro è un lavoro da CRIMINALI!!

Cordialmente”

Attendo qualche giorno e non ricevendo risposta decido di inoltrare l’ennesima e-mail. A differenza che questa volta metto in copia conoscenza l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico

Buongiorno,

premetto di aver messo in cc L’autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico.

nonostante le innumerevoli e-mails, fax, telefonate e chat sono nuovamente a scrivervi perché non siete in grado di chiudere definitivamente la mia posizione. L’unica cosa ottenuta è stata una nota di credito per il gas emessa il XX XX XXXX nr. XXXXXXXX di 75,67 €. Però anche qui ci sono degli errori: 

– addebito di 2,00 € per “invio bolletta cartacea”;

– addebito di 2,00 € per “pagamento bollettino postale”

– la fatturazione viene conteggiata fino al XX.XX.2016 e non fino al XX.XX.2015, addebitandomi altri costi.

Ho segnalato la cosa ai vostri operatori ma come pappagalli mi hanno detto che è corretto. Cioè è corretto che la rettifica ai vostri errori mi vengano addebitati 4,00 €? Oltretutto addebitare 2,00 € per pagamento bollettino postale quando è un credito la dice lunga sulla logicità di tale emissione.

Per quanto riguarda invece la fatturazione dell’energia elettrica non ho ancora ricevuto alcun riscontro. I vostri operatori sia al telefono che in chat non mi sanno dare informazioni in merito. Vi ho rimandato via fax il modulo di voltura con le effettive letture del XX.XX.2015, ma ad oggi non ho ricevuto alcunché.

Credo sia davvero imbarazzante che dopo 7 mesi la situazione non è stata chiusa. I vari fax inviati e le segnalazioni aperte telefonicamente che fine hanno fatto? I vostri operatori per due volte hanno “provato” a contattarmi ma chiudono subito la chiamata dopo il primo squillo e successivamente inviano sms ed e-mail comunicando che hanno tentato di chiamarmi. Ed invece fanno solo uno squillo. Non ho capito il motivo di questo decadimento del servizio clienti. Fino a qualche tempo fa il servizio era decente. Si risolvevano i problemi. Oggi da quanto vedo è davvero impossibile. Eppure avete il coraggio di passare tutto alle agenzie del recupero credito. Ma qui non si tratta di non voler/poter pagare, ma di sistemazione di errori vostri.

Rimango in attesa di un urgente riscontro al fine di porre fine a questa situazione imbarazzante.

Oltre a questa mail invio anche diversi reclami compilando i form nel loro sito.

Dopo qualche giorno ricevo una telefonata dalla Edison, la prima volta, che mi confermano la ricezione del mio reclamo e che mi invieranno a brevissimo la risposta via posta.

Dopo circa 10 giorni non ricevendo alcunché decido di riscrivere una mail sempre in copia conoscenza l’Autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico e ci metto pure i criminali del recupero crediti.

Buona sera,

a distanza di oltre 7 mesi mi ritrovo ancora ad essere perseguitato con telefonate, sms e emails dai criminali della gestione rischi srl. Cosa molto grave è che non c’è mai una firma di una persona a questi messaggi. Nei giorni scorsi ho inviato dei reclami alla Edison, con in CC l’autorità per l’energia, a seguito dei quali ho ricevuto un contatto telefonico direttamente dall’ufficio reclami di Edison che mi hanno garantito che a breve avrei ricevuto una risposta per la situazione esposta. Ho ribadito all’operatore per l’ennesima volta che chiedo semplicemente un’emissione corretta delle fatture per poter chiudere la mia posizione una volta per tutte perché sono davvero stufo.

Solo che l’altro giorno ho ricevuto un sms dalla Gxxxxxx Rxxxxx srl ed oggi ricevo l’ennesima e-mail. Quindi in difetto si trova Edison e non il sottoscritto. Pertanto chiedo alla Gxxxxxxx Rxxxxx di chiedere conto alla Edison.

Ha mesi che espongo anche alla gxxxxxxx rxxxx srl la mia situazione e addirittura inizialmente l’operatore mi voleva far passare per un deficiente dicendomi che non capivo una mazza di come funziona il recupero crediti e che avrei avuto la segnalazione chissà dove. Alla fine con le mie insistenze ho ricevuto una nota di credito di 75 euro su una bolletta di 105 euro. Quindi il deficiente non era il sottoscritto ma quel sbarbatello che minaccia al telefono i clienti. Magari se sapesse ascoltare di più le persone e avesse meno arroganza sarebbe sicuramente tutto più facile. Ma si sa che le agenzie di recupero crediti sono degli avvoltoi spietatissimi che hanno peli sullo stomaco!!

Il mio è un caso di disservizio. Ribadisco per l’ennesima volta che non ho alcuna intenzione di pagare cose non dovute. Chiedo solo che mi vengano emesse delle fatture in maniera corretta con i consumi esatti fino al XX/XX/XXXX e che non mi vengano addebitate altre spese fantomatiche. Edison nell’ultima nota di credito mi addebita 4,00 € di spese per l’emissione e l’invio della fattura e mi fattura fino al XX/XX/2016 piuttosto che fino al XX/XX/2015.

Chiedo all’autorità per l’energia elettrica, il gas e il servizio idrico di intervenire una volta per tutte, perché è inaccettabile che degli avvoltoi continuino a spaccare i cosiddetti senza prendere in considerazione i veri motivi del mancato pagamento. Ho inviato più volte i moduli della voltura sia per il gas che per l’energia elettrica ma non si comprende il motivo per il quale gli uffici di edison non sono in grado di farmi chiudere la mia posizione. Non è certo colpa mia se le fatture emesse sono errate. Addirittura nella nota di credito mi sono state addebitate 2,00 € per l’emissione del bollettino postale. Quale bollettino postale se trattasi di una nota di credito? Siamo alle comiche davvero.

Di seguito il reclamo inviato alla edison con in cc l’autorità e a seguire le minacce ricevute dalla Gxxxxxxx Rxxxxx srl che insiste nell’inviarmi messaggi nonostante gli avessi chiesto chiaramente di non inviarmi più nulla perché sono in attesa di un riscontro da parte dell’edison.

Resto in attesa di un cortese ma soprattutto urgente riscontro per poter chiudere questa posizione.

A seguito di quest’ultima mail, dopo una settimana circa, la posizione è stata finalmente sistemata come richiesto dopo ben 7 mesi. Quindi mi hanno fatto una nota di credito di 29,63 € per l’energia elettrica e un’altra nota di credito di 4,88 € per il gas (quei 4,00 € + iva per emissione e pagamento bollettino postale di cui mi lamentavo).

Da 148,75 €  il mio debito ammontava a 38,57 € e quel cazzone mi diceva che dovevo pagare e poi mi avrebbero riaccreditato la parte non a mio carico. Sicuramente, visto che per pagare ho dovuto sbattermi per 7 mesi, figuriamoci quanto tempo avrei dovuto purgare per farmi riaccreditare i 110,18 €. Il mettere in copia conoscenza L’autorità per l’energia elettrica il gas e il sistema idrico, ha sortito il suo effetto. 

Il mio consiglio è quindi di mettere sin da subito in copia conoscenza garanti e/o associazioni e soprattutto non farsi influenzare dai CRIMINALI delle agenzie di recupero crediti. Sapevo di avere ragione sin da subito ed ho resistito. La vittoria finale dà soddisfazione anche se abbiamo creato davvero un mondo del lavoro DI MERDA!!

Oramai la maggior parte dei servizi clienti sono semplicemente dei MURI, con il quale devi spaccarti i cosiddetti per mesi prima di risolvere il tuo caso, se si è fortunati. E’ stato tutto robotizzato spezzando i rapporti umani. Non ci sono praticamente più lavoratori che ragionano, che hanno le capacità di comprendere autonomamente in che direzione stiamo andando grazie anche al proprio lavoro. E le nuove leve sono terreno fertile per i progetti assassini delle élite. Come vediamo inviare fax, e-mails, chiamare ecc.. non serve praticamente a nulla. Nell’era della tecnologia dovremmo avere risposte e soluzioni più rapide. Ed invece fanno finta di nulla perché non gliene frega un cazzo a nessuno della vita degli altri. Ognuno che guarda al proprio culo senza rispetto altrui. Questi robottini dimenticano di essere anche loro clienti di altre società e quindi anche loro sono vittime di questa inefficienza e soprattutto di questo menefreghismo.

La colpa di tutto è sempre nostra, perché con il nostro indegno contributo abbiamo agevolato la creazione di questa società profondamente malata.