MAFIONERIA: malagiustizia e la lussuria dell’alta società!

Giustizia marcia 01

Giustizia marcia 04Giustizia marcia 02

Giustizia marcia 03

di Massimo Festa Scrittore

– La lussuria dell’alta società –

Il libro sulla Mafioneria, per la prima volta, esprime nettamente un concetto fondamentale. Il Male, i cattivi esempi, la malattia mentale della lussuria, le perversioni sessuali, la pedofilia, arrivano dai livelli alti della società.

Di seguito, sono esempi dei maniaci sessuali dell’ambiente malagiustizia: il vicepresidente del CSM Vietti, una magistrata di Trani e un avvocato che le lecca i piedi (sic). Questi esseri immondi rappresentano la “mignottocrazia” italiana, ovvero il potere esercitato dalla Mafia.

Non a caso, i trafficanti di droga e carne umana sono protetti da molti giudici e avvocati.

Non a caso, diversi magistrati stuprano le ragazzine, ragazze e donne plagiate (anche) nelle stanze dei tribunali

Non a caso, diversi avvocati gestiscono le “case chiuse” dove sono drogate e stuprate le vittime, d’accordo con le Procure, i carabinieri, i poliziotti, i vigili urbani e i Servizi sociali.

Non a caso, il Magistrato (con la M maiuscola) Paolo Ferraro è stato sospeso e destituito da un’associazione per delinquere di pedofili di Stato. In tale associazione di pedofili, sono inclusi: il CSM, la Procura di Roma, i vertici militari ed altri mafiosi di Stato.

Eppure il Male, che appare invincibile, in realtà è debolissimo. Nel libro sulla Mafioneria sono spiegate le modalità e le vie d’uscita verso il Bene…