Terremoto VESPA: un toccasana per l’economia italiana! Si fa ma non si dice!!

Oggi è il momento dello sdegno e delle incredulità a seguito delle dichiarazioni di Bruno Vespa che ha definito il terremoto di due giorni fa, UN TOCCASANA PER L’ECONOMIA italiana. Onestamente non comprendo tutto questo cesso e tutto questo schifarsi. Evidente che gli itaGLIONI non sanno in che sistema vivono. Il PIL, Prodotto Interno Lordo, come viene misurato? Solo compravendendo banane e zucchine? Assolutamente no. Questo parametro ingloba TUTTO!! Basta che ci sia un’uscita di denaro che il PIL, come per magia, aumenta.

Ricostruire una scuola dopo un devastante terremoto? Fa crescere il PIL. I morti causati dal terremoto? Fanno crescere il PIL. La ricostruzione delle case? Fa crescere il PIL. Le spese sostenute per i soccorsi? Fa crescere il PIL. Bombardare la Libia o l’Iraq? Le imprese italiane che parteciperanno alla ricostruzione faranno crescere il PIL. Quando sentiamo che ci sono milioni di persone a letto a causa dell’influenza, fa crescere il PIL. Lo sai questo? Di cosa stiamo parlando? Che cazzo t’indigni a fare quando il sistema è malato? Sistema che noi alimentiamo quotidianamente con il nostro operato e le nostre abitudini di vita. Gli Stati Uniti stanno tenendo a galla la propria economia con le guerre. Lo sai questo? Cioè senza guerra gli USA, e non solo, vanno a gambe all’aria. Per questo abbiamo un mondo di violenza, di guerre e di devastazioni. Per mantenere a galla le economie occidentali.  

Siamo davvero il paese delle banane, dove si preferisce il detto “si fa ma non si dice!”

Di seguito il video

Per Vespa il terremoto è “una bella botta di ripresa per l’economia”…

E le persone sepolte sotto le macerie, anche quelle sono un volano per l’economia? Hanno un prezzo anche loro, Vespa? Quanto valgono per lo Stato italiano 268 morti? Vuoi quantificarlo?

Allo schifo non c’è limite.

Siamo vicini a tutti coloro che in questo drammatico momento stanno piangendo i loro cari, vittime di uno Stato degnamente rappresentato da questi servi.

Luigi Di Maio

Un Ministro della Repubblica che pensa che i terremoti creino Pil a me fa orrore.
Doveva alzarsi e andarsene. Non avallare quella avulsa teoria.
Delrio lo vada a dire alle famiglie delle vittime che il Pil crescerà!
CHIEDA SCUSA

Da notare l’assoluta tranquillità del ministro Delrio, che addirittura sfocia in orgoglio, quando parla di l’Aquila, il cantiere più grande d’Europa!

E queste solo alcune indignazioni:

Bruno Vespa Terremoto