Italia

RACCOLTA FONDI per Dario e Manuela, disoccupato lui, malata di cancro lei!


Dario e Manuela una coppia di Borgo San Sergio, periferia estrema di Trieste oggi in seria difficoltà economica con uno sfratto come regalo di Natale. Lui disoccupato. Lei malata di cancro. Ha dovuto scegliere se pagare l’affitto o curare la moglie. Ha scelto chiaramente la cosa più importante: CURARE LA MOGLIE!!

Inizialmente completamente abbandonati dalle istituzioni locali, Comune di Trieste in primis, dallo Stato invasore italiano e dagli assistenti sociali che non fornivano risposte. Dopo il clamore in rete e grazie alle interviste, a quanto pare è stato loro trovato un appartamento.

Purtroppo la politica non ha alcuna intenzione di aiutare persone della nostra terra che hanno pagato per una vita le tasse. Basta avere un incidente di percorso che sei fottuto e nessuno ti aiuta. Le politiche italiane, succubi di quelle europee, mirano soprattutto ad accogliere i migranti fornendo loro abbigliamento, vitto, alloggio, contante, accompagnamento a fare la spesa con i mezzi dedicati all’assistenza sanitaria domiciliare, come abbiamo denunciato nel seguente articolo

L’assistenza sanitaria domiciliare del ASS 1 Triestina per accompagnare i migranti a fare la spesa!

Il tutto a spese dei contribuenti. E per i locali non ci sono risorse ci dicono! Di seguito la storia di Dario intervistato dalle tv locali.  

L’amico Lorenzo Gentile, sempre lui, il triestino a Londra, ha ben pensato di organizzare una raccolta fondi per aiutare la coppia che ha conosciuto personalmente nella trasferta “toccata e fuga” a Trieste dell’Ottobre scorso.  Ecco il suo appello: 

Aderiamo a questa importante iniziativa creata dal basso nella speranza che più persone possibili daranno il proprio contributo semplicemente per una questione di umanità! Dobbiamo dare un segnale di umanità, di solidarietà, di fratellanza soprattutto in questo momento storico dove la società sta attraversando momenti davvero drammatici e bui. Non è giusto che chi si trova in difficoltà venga abbandonato. Una società civile e sana non può definirsi tale se non aiuta i meno fortunati.

E’ stata attivata una carta Postepay Evolution dal papà di Lorenzo, che si trova a Trieste, che verrà consegnata direttamente da Lorenzo il 24 Dicembre alla coppia di amici. E’ possibile fare una ricarica tradizionale oppure disporre un bonifico sulla stessa.

Chi vuole donare una piccola somma, anche solo un euro, può disporre un bonifico bancario, oggi quasi tutte le banche forniscono tale servizio gratuitamente, senza andare in tabacchino o alle poste, e soprattutto senza pagare la commissione di ricarica di uno/due euro. Quindi addirittura volendo, chi se lo può permettere, può donare pure le commissioni risparmiate.

Intestazione: Donato Gentile

IBAN IT69Y0760105138251648851650.

Oppure procedere con la solita ricarica sulla carta postepay nr. 5333171033855723 – Codice Fiscale: GNTDNT43T15L424Z

gentile-postepay

Di seguito istruzione su come ricaricare la postepay

 

Come ricaricare una postepay

Chi ha un lavoro da offrirgli o qualunque altro aiuto da dare alla coppia potete scrivere dei messaggi nelle seguenti pagine facebook.

Pagina Facebook: Colletta con dati in chiaro per Manuela

Pagina Facebook di Lorenzo Gentile

Pagina Facebook di Lorenzo Gentile

solidarietc3a0

AGGIORNAMENTO 20.12.2016

Ecco la casa che il Comune di Trieste ha messo a disposizione di Manuela e Dario.

Annunci