Estero

Europa in lutto dopo liberazione di Aleppo dal TERRORISMO WAHABITA!! Vergogniamoci dei nostri CRIMINAL-GOVERNANTI!!!

15380659_1808790219360762_720795202924919626_n

Pure dopo la liberazione COMPLETA di Aleppo da parte delle forze filo-governative, l’occidente è andato nel panico totale come per l’elezione di Donald Trump a presidente degli Stati Uniti. Stanno scaricando gli ultimi colpi di LETAME. Ricordiamo che è in atto una pulizia su vasta scala di TERRORISTI dal suolo Siriano e Irakeno. Chi sta combattendo realmente il TERRORISMO sono il legittimo governo Siriano, la Federazione Russa, l’iran, l’Iraq, hezbollah e le varie forze volontarie palestinese, afghane ecc…

L’occidente in questi 6 anni da un lato ha finanziato e armato i terroristi e dall’altro si riempiva la bocca che stava lottando contro lo stato islamico. Fatto sta che dopo 5 anni di guerra, non civile, i terroristi aveva occupato buona parte della nazione siriana. Quindi che lotta al terrorismo stava facendo? Tra l’altro com’è possibile che un gruppo di ciabattari erano riusciti ad invadere non una nazione ma ben tre nazioni: Siria, Libia e Iraq?? Hanno fatto, e continuano a fare tutto da soli? E le armi dove le predono? E i denari per pagare e drogare emeriti imbecilli e criminali disposti a tutto??

Purtroppo per la merda occidentale nel settembre dell’anno scorso c’è stato l’intervento della Federazione Russia, che con l’ausilio di Iran, dell’esercito Siriano, di Hezbollah e le varie squadre di volontari, in un anno ha quasi sconfitto i terroristi. Da dire che tutt’oggi le forze occidentali e loro alleati stanno continuando a finanziare e armare i terroristi perché non riescono a capacitarsi che la Siria resterà UNITA e sotto la guida del suo legittimo Presidente Bashar Al Assad. Se davvero il popolo siriano voleva cacciare il loro presidente non staremmo certo qui a parlarne e soprattutto non ci sarebbero stati 6 anni di guerra dove centinaia di migliaia di civili sono morti nell’ASSORDANTE SILENZIO dell’occidente che oggi vuole farci credere di essere il paladino dei diritti umani. Non dimentichiamo le guerre causate dall’occidente e i milioni di morti causati senza che nessuno fiatasse o chiedesse il rispetto dei diritti umani.   Addirittura la rappresentante degli Stati Uniti all’ONU, Samantha Power, ha avuto il coraggio di equiparare le operazioni dell’Esercito siriano al genocidio in Ruanda nel 1994, ll massacro nella città serba di Srebrenica nel 1995 e all’attacco chimico di Halabja (Iraq) nel 1988, che ha ucciso migliaia di civili curdi.

Questa è la FOLLIA DEL NEO-LIBERISMO!!

In Francia, hanno deciso di spegnere le luci della Torre Eiffel in segno li lutto.

INCREDIBILE! Parigi onora i terroristi di Aleppo spegnendo la Tour Eiffel; che ne penserebbero le vittime del Bataclan?

La feccia repubblica continua nella sua compagna disinformatrice raccontando balle gigantesche… Le forze sciite stanno lottando il terrorismo wahabita filo-saudita. Altro che attaccare i civili aleppini…

aleppo-repubblica

Semplicemente vergognosi questi PORNO-giornalettisti nostrani che hanno una responsabilità gigantesca visto che hanno venduto l’anima al diavolo. Speriamo in un’epurazione gigantesca perché è inaccettabile il loro SPORCHISSIMO e indegno “lavoro”.

Poi prendono quattro merde per recitare la parte di civili che chiedono aiuto all’occidente perché i cattivoni siriani, russi ed iraniani li stanno bombardando.  

Come conferma RT, questi personaggi non sono ‘civili’ che attendono il loro tragico destino sotto le bombe russe, ma attivisti e giornalisti legati a doppio filo con i gruppi armati che da anni insanguinano la Siria. quegli stessi gruppi che si macchiano di crimini orrendi in giro per il mondo. Tutti questi profili hanno migliaia di follower su Twitter, e lanciano sempre semplici massaggi lasciando intendere che la loro fine è imminente. Mentre i giorni successivi li troviamo in prime time rilasciare interviste alla CNN, BBC o Al Jazeera. 

Emblematico il caso di Bilal Abdul Kareem – il cui video appello è stato rilanciato anche da Repubblica – un documentarista e giornalista molto accreditato tra i ribelli di Aleppo est, tanto da aver intervistato per la CNN il nuovo leader Aby Al Abd. Basta una semplice ricerca su internet per scoprire che si tratta di un estremista salafita coinvolto anche nel reclutamento di estremisti da inviare come combattenti in Siria. Altro che giornalista indipendente che rischia la vita in quel di Aleppo. 

Aleppo: le richieste di aiuto di ‘civili’ che in realta’ sono giornalisti e blogger fiancheggiatori dei gruppi armati

FAKE. Con la liberazione della città, smontata la bufala della “bambina di sette anni di Aleppo”


Con la liberazione della città tutti i castelli di carta stanno venendo giù.

Il premio, da questo punto di vista, lo ha vinto sicuramente Bana al-Abed, 7 anni, di cui vi abbiamo già parlato, anticipandovi la bufala (fake news fate voi).

La prova della bufala arriva oggi. L’account Twitter di Bana – istituito tre mesi fa e da allora con oltre 300.000 seguaci oltre alla copertura mediatica globale – aggiornava la situazione della sua famiglia sotto assedio ad Aleppo orientale 24 ore su 24 in un ottimo inglese.

Ora la domanda che Murad Gazdiev di RT pone nel video esplicativo della bufala è semplice: perché la famiglia di Bana è sempre all’interno dei punti più caldi di Aleppo (fino a ieri, perfino dopo la liberazione e la resa), invece di evacuare, e perché nonostante la connessione internet sia quasi assente in città, il racconto di Bana in perfetto inglese è stato di 24 ore al giorno?

ALEPPO E LA DISINFORMAZIONE: poche righe per abbattere il muro di falsità e menzogne

Giornali e tv ci raccontano che Aleppo è in queste ore teatro di atrocità commesse dai soldati e dalle milizie di Hezbollah. Provocano stragi tra i civili, massacrando anche i familiari dei terroristi che si arrendono.

Nello stesso articolo però si mostrano poi immagini di decine e decine di autobus pronti a trasportare i terroristi e le loro famiglie (circa 5.000 persone) fuori dalla città, in un’altra località come ad esempio Idlib, con il chiaro svantaggio per l’esercito siriano di ritrovarseli di fronte, armati ed equipaggiati, quando arriverà il momento di liberare Idlib.

15400301_213692905751866_715170965016840723_n

15439978_213587099095780_6423224345468867171_n

Eppure ad Aleppo la musica sia molto diversa da come le MERDE occidentali ce la vogliono raccontare

Mi vergogno di far parte di questa società occidentale di merda!! Pena di morte per i traditori del popolo europeo e per i menzogneri!

Dietro alle bugie su Aleppo dei media occidentali

CONTRO LA DISINFORMAZIONE OCCIDENTALE CHE SOSTIENE I TERRORISTI TAGLIAGOLA
La campagna mediatica è stata orchestrata alla perfezione: un martellamento quotidiano di menzogne che le persone, pur di buona volontà e con un certo spirito critico, arrivano a credere, non avendo una conoscenza diretta della situazione sul terreno. ‘Non possono mentirci tanto, sicuramente c’è del vero’ pensano.
Se voi mentite, mentite e continuate a mentire, qualcosa delle vostre menzogne sarà creduto.

La replica della Russia alla rappresentante USA all’ONU: Non faccia ‘la Madre Teresa. Ricordi la storia del suo Paese’

I rappresentanti di Russia e Stati Uniti alle Nazioni Unite hanno avuto un duro scontro verbale in occasione dell’ultima riunione del Consiglio di Sicurezza sulla città di Aleppo.

L’Ambasciatore russo presso l’Organizzazione delle Nazioni Unite (ONU), Vitali Churkin, ha replicato alla sua controparte statunitense, Samantha Power, che ha accusato Mosca, Teheran e Damasco per la situazione in detta città siriana.

La rappresentante degli Stati Uniti ha equiparato le operazioni dell’Esercito siriano al genocidio in Ruanda nel 1994, ll massacro nella città serba di Srebrenica nel 1995 e all’attacco chimico di Halabja (Iraq) nel 1988, che ha ucciso migliaia di civili curdi.

“Halabja, Rwanda, Srebrenica, e ora Aleppo (…) Russia, Iran e Siria: State commettendo crimini [ad Aleppo] Davvero siete incapaci di vergognarvi? Non c’è nulla di cui vergognarsi?” Si è chiesta la rappresentante degli USA all’ONU.


L’Ambasciatore russo ha però subito preso la parola: “Io non voglio ricordare il ruolo degli Stati Uniti e dei suoi alleati nella creazione dell’ISIS. Non voglio ricordare il modo in cui hanno portato alla crisi siriana.”

“Samantha Power parla come Madre Teresa di Calcutta. Si ricordi di quale paese è rappresentate! Ricordi la sua storia! E quindi si prega che la smette di avere un punto di vista morale o da qualsiasi altro tipo di superiorità “, ha risposto Churkin.

AGGIORNAMENTO 16.12.2016

Un cittadino siriano è stato arrestato a Riyad perché ha “tuittato” messaggi di elogio al governo siriano per la liberazione di Aleppo.

Cittadino siriano arrestato a Riyadh per tweet pro-Assad! Intanto Bernard Guetta vaniloquia a caso!

ABBIAMO SBAGLIATO TUTTO! La Torre Eiffel non era ‘spenta’ ma “illuminata di nero”, in onore di Al-Nusra!!

Chi ha fornito le armi americane ai terroristi? E le jeep Toyota nuovissime e scintillanti?

Altro carico di armi NATO sequestrato ai terroristi! Ecco come gli USA “lottano” contro il terrorismo!

Killary Clinton ha armato l’ISIS

Come Hillary Clinton ha armato lo Stato islamico

Gli Usa escono allo scoperto. Altro che lotta al terrorismo. Vogliono il confronto con chi lo combatte realmente: la Russia!

Gli USA ci stanno portando in guerra grazie al nostro SILENZIO ASSENSO!!!

USA BOMBARDANO postazioni governative sia SIRIANE che IRACHENE!! Ecco la loro lotta al terrorismo.

IMPORTANTISSIMO AGGIORNAMENTO:

Come immaginavamo, anche se la notizia è da verificare, il nervosismo degli Stati Uniti, dell’Europa e di tutta la feccia filo-atlantista, sulla liberazione di Aleppo dal cancro terrorista wahabita, era dovuto alla presenza di loro militari nella città siriana! Ecco il motivo per il quale chiedevano il rispetto dei diritti umani. Altro che dei civili… Non avete ancora capito che a questi subumani non interessa alcunché dei civili? Vi siete dimenticati i milioni di morti causati dalle guerre occidentali??

 aleppo

La vittoria ad Aleppo e i pidocchi in Italia

Le autorità siriane, grazie a dati accurati, sono arrivate nel comando supremo degli ufficiali occidentali e arabi nascosto nel seminterrato di un quartiere di Aleppo est, catturandoli tutti vivi. Alcuni nomi sono già filtrati. Si tratta di bastardi militari USA, francesi, inglesi, tedeschi, israeliani, turchi, sauditi, marocchini, qatarioti ecc., che la Siria detiene attualmente con grande cura per concludere i negoziati con i Paesi che l’hanno devastata.

Gli agenti della CIA catturati ad Aleppo

I nomi degli agenti presenti, per le cui trattative si sono complicate, sono stati resi noti:
Moataz Aouglakan Davutoglu – Turchia
David Scott Weiner – USA
David Shlomo Aram – Israele
Mohamed Shayq al-Islam al-Tamimi – Qatar
Mohamed Ahmad al-Sibyan – Arabia Saudita
Abdalmunayim Fahd al-Harij – Arabia Saudita
Islam Salam Zahran al-Hadjlan – Arabia Saudita
Ahmad ibn Nawfal al-Dridagi – Arabia Saudita
Muhamad Hasan al-Subaya – Arabia Saudita
Hamid Fahad al-Dusari – Arabia Saudita
Amjad Qasim al-Tirawi – Giordania
Qasim Sad al-Shamari – Arabia Saudita
Ayman Qasim al-Thalbi – Arabia Saudita
Muhamad Shafyah al-Idrisi – Marocco

I cattivoni Russi che aiutano la popolazione di Aleppo subito dopo la liberazione

Annunci