Estero

Presidenziali Francia 2017: 3 dei 5 maggiori candidati hanno partecipato alla cena del Consiglio Rappresentativo delle Istituzioni Ebraiche di Francia.

Come abbiamo anticipato ieri nel post Elezioni Presidenziali di Francia 2017: l’influenza e gli intrecci della MAFIA SIONISTA!!, diamo ancora spazio alla politica d’oltralpe per evidenziare che, tra i 5 maggiori candidati alle prossime elezioni presidenziali di Francia, che si terranno il 23 Aprile 2017, ben 3 hanno partecipato alla cena del CRIF (Consiglio Rappresentativo delle Istituzioni Ebraiche di Francia). Conferma che la MAFIA SIONISTA ha nelle proprie mani quasi tutta la politica francese a parte i partiti estremisti. 

Ecco l’elenco dei candidati 

Partito Socialista: Benoît Hamon 

Uscito vincitore alle primarie del partito contro il servo sionista Manuel Valls. E’ l’uomo della sinistra globalista neoliberista. Non ha tante possibilità di vittoria.

Ha partecipato alla Cena del CRIF

Partito di Centro: Emmanuel Macron  

Candidato mondialista, neoliberista, uomo dei Rothschild guarda caso molto spinto dai media di regime anche se non ha un programma.

Ha partecipato alla Cena del CRIF

Partito di Centro: François Bayrou 

Pochi giorni fa ha deciso di abbandonare la corsa alle presidenziali per allearsi con Emmanuel Macron e regalargi uno/due punti percentuali di voti, visto il basso indice di gradimento del giovane uomo dell’élite. 

Partito Repubblicano: François Fillon 

I media di regime nei mesi scorsi l’hanno attaccato violentemente per un falso scandalo, l’assunzione della moglie. In realtà non era gradito al potere globalista per la sua voglia di riappacificarsi con la Russia e di voler porre fine alle ingerenze sulla Siria. Da qualche giorno, avendo, l’élite, realizzato che Macron non avrà tante change di vincere, è tornato tra i tentacoli della mafia mondiale sionista, annunciando di dover apportare delle piccole modifiche al suo programma elettorale (chiaramente le modifiche riguardano i punti sulla Russia e della Siria). 

Ha partecipato alla Cena del CRIF

Partito di Estrema Destra: Marine Le Pen

Leader e candidata del Front National, esclusa dalla cena del CRIF (Consiglio Rappresentativo delle Istituzioni Ebraiche di Francia) in quanto, secondo la mafia sionista, diffonderebbe l’odio razziale. 

Partito di Estrema Sinistra: Jean-Luc Mélenchon 

Uomo dell’estrema sinistra, escluso dalla cena del CRIF (Consiglio Rappresentativo delle Istituzioni Ebraiche di Francia) perché non riconosce la legittimità dello stato di Israele.

Da dire che i due partiti “estremisti” hanno un programma praticamente identico, a parte l’aspetto migratorio.

La destra vuole, giustamente, maggiori controlli dei flussi migratori per evitare invasioni scellerate come quelle che stanno avvenendo.

La sinistra, vuole accogliere tutti a braccia aperte senza alcuna regolamentazione, agevolando quindi il piano Kalergi che mira alla sostituzione del popolo europeo. Il resto del programma è uguale.

Eppure nel caso in cui dovesse andare al ballottaggio Marine Le Pen con uno degli altri candidati, l’estrema sinistra voterebbe uno di questi e non chi ha un programma identico al 99% al loro.

Semplicemente inquietante la seguente immagine che raffigura Benoît Hamon che ascolta SOTTOMESSAMENTE, un’appartenente alla lobby sionista, sotto la diretta supervisione di Éric de Rothschild, che se ne sta distante un metro circa dai due.

hamon-e-rothschilld-2

 

 

Annunci