Scie chimiche e dintorni

Perugia: Si è chiusa la due giorni del Convegno Nazionale sulla Manipolazione Climatica!

Ieri, 30 Aprile 2017, si è conclusa la due giorni del convegno sulla Manipolazione Climatica, organizzato da “Alternativa Riformista Umbria” e “Riprendiamoci il Pianeta”, presso il Park Hotel di Perugia.

Nel complesso, buona la partecipazione, anche se dobbiamo evidenziare, come successo  nel convegno dell’anno precedente, organizzato sempre a Perugia, la scarsissima presenza dei perugini, evidentemente riluttanti alla trattazione di problematiche scottanti come quelli affrontati durante il convegno.

Cosa ancora più grave e anti-democratica è stata l’ASSENZA TOTALE, a parte un giornalista proveniente da L’Aquila, dei giornalisti sia locali che nazionali, nonostante gli innumerevoli inviti trasmessi.

John Amato de Paulis, moderatore e presidente di Alternativa Riformista Umbria, sia Sabato che Domenica, ha posto l’accento su queste assenze riferendoci testuali parole:

un giornalista, al momento fuori regione, e di cui non posso fare il nome, mi ha detto apertamente che hanno ricevuto ORDINI DALL’ALTO, di non scrivere nemmeno una virgola sulle SCIE CHIMICHE!  

Queste parole sono state semplicemente l’ennesima conferma della democrazia SBOLDRINANA ASSASSINA E CRIMINALE!

Quindi in sala non si è manifestato nessun giornalista. Facendo, però, una ricerca in rete, abbiamo trovato il solito indecente articolo, questa volta su “La Stampa”, a firma di tale Roberto Antonini. Non sappiamo se era in sala personalmente o ha mandato qualcun’altro/a. Fatto sta che nessun giornalista ha posto alcuna domanda.

L’articolo, se così possiamo definirlo, come al solito oltre a non avere alcuna obiettività e volontà informativa, come dovrebbe essere, non rispecchia assolutamente quanto detto dai relatori.

Ecco il succo del discorso del giornalista e di “La Stampa”:

Scie chimiche, complottisti a convegno a Perugia

La “leggenda di una bufala” sulle inesistente scie nei cieli non muore proprio mai. Nel capoluogo umbro dibattito e corteo su “Chemtrails 2, geoingegneria e manipolazione climatica”

Peccato che il presunto giornalista abbia dimenticato di fare riferimento, o ancor meglio allegare, al proprio rigurgito, i documenti UFFICIALI che sono stati presentati.

Dobbiamo fermare questi indecenti propagandisti criminali iniziando a DENUNCIARLI alle autorità competenti perché è inaccettabile che stiano raggirando e soggiogando la collettività con i loro LIQUAMI, come abbiamo proposto ieri direttamente all’avvocato Daniele Bianchi.

In risposta alle fake news, di cui ci si riempie la boccuccia, ricordiamo un articolo di qualche mese fa, sulle parole di Udo Ulfkotte pronunciate prima di morire, e ricordate pure al convegno.

La stampa occidentale e l’impero atlantico della menzogna!  

inoltre a cosa serve la carta dei doveri dei giornalisti?

Carta dei doveri dei giornalisti? Viene rispettata o viene utilizzata per pulirsi il culo?

Infine ricordiamo le parole pronunciate dalla corrispondente RAI, a New York, Giovanna Botteri, a seguito dell’elezioni di Donald Trump sull’influenza dei media sulla gente:

... io mi chiedevo, anche con gli altri colleghi che sono qui, che cosa succederà dopo queste elezioni? Ma non solo cosa succederà alla Casa Bianca con Trump. Ma cosa succederà alla società civile americana? Per esempio che cosa succederà a noi giornalisti, che cosa succederà alla stampa? Non si è mai visto come in queste elezioni, una stampa così compatta e unita contro un candidato. Addirittura giornali tradizionalmente conservatori, “usa today”, giornali che avevano, negli anni scorsi, appoggiato più volte il candidato repubblicano, che non hanno appoggiato Trump. Che si sono apertamente schierati contro Trump. Che cosa succederà quando evidentemente la stampa non ha più forza e non ha più peso in questa società americana. Le cose che sono state scritte, le cose che sono state dette evidentemente non hanno contato su questo risultato e non hanno influito su questo elettorato che ha creduto a Trump e non, come dice lo stesso miliardario newyorkese, alla stampa BUGIARDA

Alla “Sagra della Salsiccia” del paesino più sperduto d’Italia dedicano sicuramente più attenzione e spazio. Sulla salute, sull’ambiente, sui bambini, sull’inquinamento e sul rispetto dei diritti umani, o non dedicano nemmeno una virgola o scrivere solo fiumi di letame!

Non dimentichiamo la violenza con la quale la massoneria e i baroni universitari, l’anno scorso, si sono scagliati contro il sindaco di Perugia per aver SEMPLICEMENTE concesso il patrocinio e la sala più importante della città, Sala dei Notari, al convegno sulla manipolazione climatica. 

Ritornando al convegno di quest’anno, a differenza dei locali, hanno raggiunto il capoluogo umbro persone dalla Liguria, dal Friuli Venezia Giulia, dall’Emilia Romagna, dalla Campania, dall’Abruzzo, dalle Marche, dalla Toscana e dalla Lombardia.

Attivisti partiti sabato alle prime ore dell’alba per essere presenti e dare il proprio contributo e sostegno alla causa anche durante la Conferenza Stampa tenutasi alle 11.30 al Sangallo Palace Hotel dove non si è manifestato alcun giornalista nonostante l’invito del moderatore John Amato de Paulis. Eppure qualcuno nascosto c’era ma non ha avuto il coraggio di mostrarsi. Come i ratti si nascondono nelle fogne. Alla faccia della professionalità!

Sabato 29 Aprile è stata una giornata più filosofica e spirituale che scientifica e tecnica, dove sono intervenuti Massimo Rodolfi, presidente di “Riprendiamoci il Pianeta”, Ermanno Giorgi, vicepresidente del Consiglio Comunale di L’Aquila, e Padre Quirino Salomone.

P1080107mod

Ci teniamo a ricordare due semplicissime dichiarazioni pronunciate sabato.

Massimo Rodolfi:

Il problema siamo noi! 

Come dargli torto. Pure noi insistiamo su questo punto. Siamo noi il braccio operaio/armato del potere. Se solo agissimo il più eticamente, trasparente, obiettivamente, correttamente possibile, la società sarebbe davvero migliore e non ci ritroveremmo in queste condizioni.

Padre Quirino Salomone:

Il bene vincerà sul male!

Di seguito un momento della marcia degli attivisti per il centro di Perugia, Corso Vannucci:

P1080121mod

Domenica 30, invece, è stata una giornata più tecnica e scientifica. Sono intervenuti:

  • il ricercatore scientifico e biologo Samuele Venturini, che ha fatto una CARRELLATA di MATERIALE UFFICIALE e SCIENTIFICO sulla manipolazione climatica;

Qualche mese fa abbiamo dedicato un articolo al materiale, alle citazioni, ai progetti e ai brevetti, pubblicati proprio da Samuele Venturini in rete e ripresentati ieri.   

geoingegneria-05

18193684_10213147882160118_3646184193169325361_n

18193692_10213147883080141_1234751885660721470_n

18199236_10213147887160243_5343229135395122819_n

Scie Chimiche: altro materiale, citazioni, progetti, brevetti ecc…UFFICIALI. Chi sostiene che non esistono, è un CRIMINALE!!

Di seguito il comunicato rilasciato 

EGS è stata presente con una relazione al secondo convegno nazionale sulla geoingegneria e modificazione climatica. Relatore: dott. Samuele Venturini (biologo e ricercatore scientifico). Oggetto dell’intervento: “Geomagnetismo: tra scienza e armi ambientali”. Con questa prima conferenza EGS ha dimostrato scientificamente e ufficialmente le prove e i documenti sull’esistenza della modificazione climatica e ambientale a scopo bellico. Di nuovo è il trionfo della Scienza e della vera informazione atta a risvegliare le coscienze per prendere consapevolezza del mondo e combattere per la difesa del Pianeta e degli esseri viventi. Grazie all’amico Massimo Rodolfi e a Riprendiamoci il Pianeta – Movimento di Resistenza Umana per l’ottima organizzazione.

  • Il tecnico elettronico Paolo Usocchi, che si è occupato della parte elettromagnetica che ha un ruolo rilevante sia nella manipolazione climatica sia nella manipolazione mentale delle masse;

Stanno utilizzando frequenze sempre più disumane! Guardiamoci attorno per capire in che stato mentale viviamo! 

P1080203mod

  • La docente Magda Piacentini di “Riprendiamoci il Pianeta” che ha basato il suo intervento sul libro di Rosalie Bertell, suora anti nucleare e scienziata americana,  che  ha lottato per il rispetto dei diritti umani, insistendo sui danni inflitti al pianeta nell’era post-nucleare dove il pericolo non è più solo l’arma nucleare ma anche lo sviluppo delle armi climatiche che stanno distruggendo intere aree del pianeta;
  • L’omotossicologo, pediatra e medico olistico, Massimo Pietrangeli che ha evidenziato in maniera chiara, semplice e professionale, i danni da metalli pesanti, presenti nei vaccini ma anche nel cibo, nell’aria ecc… Ha presentato statistiche sull’aumento dei casi di autismo e sull’abbassamento dell’aspettativa di vita. Ha riportato gli ingredienti dichiarati dai produttori di vaccini dove si evidenziava la presenza di alluminio;

P1080213mod

P1080209MOD

P1080212mod

P1080214mod

  • La docente attivista Marinella Giulietti che ha evidenziato le dichiarazioni negazioniste e indegne sulle scie chimiche e sui vaccini da parte dei media di regime e dei politici, ricordando le ultime interpellanze dell’onorevole Serena Pellegrino per il quale abbiamo dedicato il seguente articolo nelle scorse settimane:

Interpellanza sull’inquinamento aereo: il governo fa riferimento alle SCIE CHIMICHE!

  • L’avvocato Daniele Bianchi che ha trattato gli aspetti normativi al quale abbiamo chiesto direttamente quali sono le strade da intraprendere visto la totale assenza delle istituzioni e vista la montagna di letame rigurgitato dai giornalisti di regime che senza pudore continuano, come abbiamo segnalato di sopra, a manipolare e soggiogare la collettività!

 

E, infine, come non segnalare l’amico Enzo Peter Castello, partito sabato all’alba da Genova insieme ad altri amici attivisti, Alberto ed Emiliano, armato del suo MEGAFONO ha scorazzato per Corso Vannucci invitando e sensibilizzando, con il cuore in mano, la cittadinanza a informarsi e a partecipare al Convegno per un futuro migliore!   

P1080119mod

Complimenti agli organizzatori che in questo clima da guerra sono riusciti anche quest’anno ad organizzare questo importante evento.

Proponiamo di organizzare dei tavoli di lavoro per procedere anche dal punto di vista legale per fermare sia questa guerra in atto da troppi anni sia i vergognosi impostori PROPAGANDISTI mediatici che piuttosto che informare obiettivamente la collettività si limitano a sputtanare, deridere, manipolare e riportare pensieri propri e/o dei loro padroni.

Questa non è informazione è PROPAGANDA!!

Eppure roberto antonini i suoi colleghi del TG2 ha parlato proprio di modifica del clima e creazione di uno scudo di alluminio

 

 

Perugia: Grande affluenza 29/04/2017 per il convegno sulle scie chimiche

Annunci