Estero

SIRIA: Dopo la reazione IRANIANA arriva quella RUSSA: gli aerei della coalizione saranno potenziali obiettivi!

19224786_305158339938655_5834657313175340095_n

DOPO IL PESANTE CEFFONE IRANIANO DI IERI NOTTE AI TERRORISTI DELL’ISIS, ANCHE LA RUSSIA RUGGISCE E MINACCIA I PADRONI AMERICANI DELL’ISIS!

SIRIA: Massiccio attacco missilistico partito dal suolo IRANIANO contro l’ISIS! I media occidentali TACCIONO!!


Il Ministero della Difesa russo minaccia la coalizione americana “anti-ISIS”:


“I nostri sistemi di difesa aerea hanno sotto controllo tutti i movimenti della coalizione: tutti gli aerei della coalizione che voleranno ad Ovest dell’Eufrate saranno considerati obiettivi. Gli americani si astengano dall’usare la forza contro l’esercito siriano”.

AGGIORNAMENTO 22.06.2017

La coalizione diretta dagli USA sembra aver preso sul serio l’ultimatum della Russia sui voli illeciti in Siria. Un giorno dopo l’annuncio del Comando russo gli aerei della coalizione non si sono azzardati ad attraversare i limiti stabiliti dal Ministero della Difesa russo. L’Australia è arrivata persino a sospendere del tutto la sua partecipazione nella coalizione.

Il pilota si sente molto nervoso quando il suo sistema a bordo inizia a suonare e si accende la spia rossa avvisandolo  che si trova nella spia dei radar. Chi volesse entrare nello spazio aereo ad ovest dell’Eufrate potrebbe provare questa sensazione”, come ha spiegato al giornale Vzglyad l’esperto militare  Víctor Murajovski.

L’Australia ha annunciato la sospensione delle operazioni il giorno seguente dopo che la Russia aveva annunciato che i suoi sistemi di difesa antiaerea avrebbero considerato come un obiettivo qualsiasi aereomobile della coalizione USA, inclusi i droni, che sia individuato ad est del fiume Eufrate sulla zona di controllo in Siria.

La coalizione USA in Siria ha ridotto i suoi spazi di intervento dopo l’ultimatum russo

L’aereo siriano abbattuto e il fallimento siriano degli USA

 

Annunci