Italia

MIGRANTI: Le “RISORSE” della SBOLDRINI, LOGICA CONVENZIONALISTA & co.!

1451138740-immigrati-violenti-2

Di seguito gli ultimi contributi dei migranti nelle varie città italiane … 

L’Agente che ha filmato il #Clandestino in bicicletta sull’Autostrada è stato sospeso dal servizio, gli è stato decurtato lo stipendio e rischia un processo penale.

L’Agente accoltellato dal Clandestino è stato ricoverato in ospedale, l’aggressore il giorno dopo era libero.

Migrante rischia il linciaggio al mare perché molesta pesantemente una bagnante, finisce male l’avventura di un 31enne ivoriano a Salerno. L’episodio s’è verificato nel pomeriggio di lunedì scorso su una delle spiagge più frequentate del capoluogo salernitano. Lo straniero, 31 anni, originario della Costa d’Avorio e che ha presentato richiesta d’asilo, è stato acciuffato dai carabinieri mentre scappava da una spiaggia. Lì aveva allungato le mani su una 21enne. Sentendosi violata, la ragazza ha immediatamente reagito alle sgradite avances dell’uomo rifilandogli uno schiaffo. In quel momento sul bagnasciuga è scoppiato il putiferio. Tra i bagnanti c’è stato chi s’è lanciato in aiuto della giovane donna, gli altri hanno chiamato subito le forze dell’ordine riferendo e denunciando loro ciò che era accaduto. Temendo di finir male, il 31enne – come riporta Il Mattino – s’è dato a una fuga precipitosa sul Lungomare di Salerno. Qui s’è imbattuto in una gazzella dei carabinieri che l’ha immediatamente fermato e portato in caserma. Dopo le formalità di rito è stato trasferito, al regime degli arresti domiciliari, in una struttura d’accoglienza nella vicina Avellino. Gravissime le accuse formulate a suo carico: deve rispondere dell’ipotesi di reato di violenza sessuale.

Si è avvicinato a una donna incinta seduta su una panchina nella stazione di Milano Certosa, le ha sferrato un pugno al volto e l’ha buttata a terra, cercando di strapparle via il cellulare che aveva in mano.
È successo questa mattina a Milano, dove un 17enne migrante, originario della Guinea, ha aggredito la 30enne italiana, al terzo mese di gravidanza.

PORDENONE – Park Verdi, sono le 8.15 di lunedì mattina. I tre ausiliari del traffico stanno prendendo servizio, quando una utente si avvicina spaventata: «Sotto c’è un giovane di colore con un estintore in mano». Marco Russo, Roberto Coral e Federico Cristante capiscono che i due botti sentiti poco prima non sono una vetrata del condominio che sbatte. Il ladro seriale armato di estintore, che da quasi un mese sta devastando auto in città, è in azione nel parcheggio gestito da Gsm in piazza XX Settembre. Non serve scendere nel sotterraneo per cercare Nerchar Lubaki, 25 anni, angolano. Basta voltare lo sguardo verso la scala d’accesso a piano interrato, quella vicino all’ufficio, per notare Lubaki che si allontana senza fretta, con il cappuccio della felpa a coprirgli la testa.
«In due lo abbiamo inseguito fino in piazzale Ellero dei Mille, mentre l’altro collega contattava il 113 – racconta Russo – Ehi! Fermati!, gli ho intimato. E lui si è fermato e si è lasciato accompagnare fino al parcheggio». Lubaki con indifferenza sfidava gli ausiliari del traffico. «Continuava a ripetere che potevamo denunciarlo alla polizia – continua Russo – Ha detto che anche se l’avessero arrestato, sarebbe tornato in libertà e avrebbe spaccato ancora macchine». Caricato su un’auto della Squadra Volante, è stato accompagnato in Questura. Lubaki è stato arrestato per tentato furto aggravato. Ha sfondato con un estintore il finestrino di una Mercedes Glc. E, sfortuna vuole, che il proprietario della vettura già la scorsa settimana fosse finito nella lista delle vittime di Lubaki. È la seconda macchina che gli danneggia, ha già pagato per un danno di oltre 1.400 euro. Ieri i due si sono incrociati nel parcheggio e Lubaki lo ha anche minacciato affinché non dicesse nulla su ciò che aveva visto, circostanza per la quale è stato denunciato…

Migrante rapina e distrugge un bar, poi molesta una barista: già libero.

È entrato in un bar del Quartiere Italia a Roma dove ha seminato il panico rompendo un bicchiere per poi servirsi di un coccio di vetro acuminato per prendere in ostaggio i presenti. Poi ha aperto il frigo e si è scolato senza pagare alcune birre. Non solo: si è anche calato i pantaloni e ha insultato a sfondo sessuale una barista che terrorizzata si è nascosta dietro il bancone. Il rapinatore, un eritreo di 30 anni, è stato arrestato dagli agenti del commissariato Porta Pia, diretto da Anna Galdieri. I poliziotti hanno rischiato non poco per disarmare il trentenne che li ha affrontati con il vetro ed anche con un grosso chiodo da cantiere.

Ieri è stato portato davanti al giudice che ha convalidato l’arresto con le accuse di rapina aggravata, resistenza a pubblico ufficiale e ha anche condannato lo straniero ad un anno e sei mesi di reclusione ma poi ha sospeso la pena fino al processo. In pratica il rapinatore, arrestato in flagranza di reato, ha lasciato l’aula del Tribunale come un cittadino qualsiasi.

Di seguito potete ammirare in tutto il suo splendore il disinformatore Logica convenzionalista che mescola la questione migranti con le condanne di Bossi, Berlusconi, Craxi e Andreotti…

Secondo tale individuo il piano Kalergi una cagata gigantesca, chi critica i migranti è un razzista e il problema delle immigrazioni è lungo 10.000 anni quindi non riassumibile in poche parole…

Nel frattempo le città italiane stanno sprofondando sempre più!

Logica conv 00Logica conv 01Logica conv 02Logica conv 03Logica conv 04Logica conv 05Logica conv 06Logica conv 07

Togliete il “mi piace” da questa paginetta

A seguire i soliti deliri di Emma Bonino

bonino 1

Ed infine la genialata del ministro Minniti che propone:

Quindi prima li vanno a prendere a pochissime miglia dalle coste Libiche a nostre spese, li scaricano nei vari porti del sud italia, li manteniamo sempre a nostre spese e adesso, visto che la gente si è rotta davvero i COGLIONI, vogliono rimpatriarli sempre a spese nostre?  Ecco il sistema italiano dove su una cosa ci mangiano trecento volte! FOGNA!

Ecco svelati i falsi “SALVATAGGI” dei migranti ad opera di ONG e Capitaneria di Porto italiana!

Poi c’è chi sostiene che i migranti ci pagheranno le pensioni…

Ma perché facendo lavorare gli italiani non ci pagheranno la pensione? Ricordo a questi genialoidi, che a differenza dei migranti, gli italiani i soldi che prendono di stipendio lo spendono in ITALIA, mentre i migranti i soldi che incassano li inviano all’estero quindi comporta una GRANDISSIMA  PERDITA PER L’ECONOMIA oltre al degrado societario….

Questo Logica Convenzionalista & co. lo sanno? Oppure preferiscono riempirsi la bocca di razzismo, accoglienza, beneficienza e mettersi al servizio dell’oscuro? 

boer

news

PIANO KALERGI nell’O.D.G. della Commissione Affari costituzionali del Senato del 30/31 Maggio 2017! ATTACCO MORTALE ALL’ITALIA!!

Secondo la SBOLDRINI questo sarà il nostro STILE DI VITA? Vi piace?

Bobocrazia, ONG, FILANTROPI, FINTI BUONISTI, BUGIARDI E TRUFFATORI, ecco i VERI distruttori dell’OCCIDENTE!

Annunci