Vaccini e dintorni

VACCINI: 29/7/2017 Manifestazione di successo a Trieste per la libertà di scelta!

20139779_2041797249382460_1983526658957217711_n

Territorio Libero di Trieste, 29 Luglio 2017, Manifestazione di successo per la libertà di scelta e contro le politiche TOTALITARIE del regime FILO-FARMACEUTICO AFFARISTICO.

Molta gente si è riversata per le vie cittadine a gridare 

LIBERTÀ! LIBERTÀ! LIBERTÀ! LIBERTÀ!

nonostante il criminale boicottaggio del Comune di Trieste che non ha concesso l’occupazione del suolo pubblico con gazebo, banchetto e auto, e del quotidiano locale, Il Piccolo, che non ha pubblicato una pagina informativa, a pagamento, relativa alla manifestazione.

Intanto alcune immagini caricate dall’amico Mario Comuzzi e a seguire dei video 

Manifestazione per diritto all’informazione e diritto di scelta.

20506980_10212242630892186_2398126609397698781_o20449311_10212242630532177_5057153990922858890_o20369828_10212242625492051_5601284521117864500_o20507502_10212242631492201_5542245152578178130_o20369663_10212242626892086_6637876158245612345_o20369701_10212242624892036_3818914831223590977_o20369498_10212242651452700_4746318022647962189_o20424050_10212242643172493_4862458900275919364_o20506948_10212242644692531_3490384094585230656_o20424034_10212242668373123_864226106438470135_o20424171_10212242635652305_7438395223096831292_o20424243_10212242624972038_6899688644036438611_o20507215_10212242662572978_4320963143528300627_o20369543_10212242660692931_5754077784469019800_o20280370_10212242648092616_5326051182506428622_o20424215_10212242662332972_2650254663828334135_o20449162_10212242673293246_358499762690594748_o20424342_10212242648332622_3236034633111124666_o20414168_10212242666293071_6870940980926468618_o20121623_10212242636972338_2441964416846456094_o20424224_10212242653212744_4742962146280148995_o20449178_10212242672213219_5408673499483116785_o20424178_10212242639772408_7966160589891676619_o20414354_10212242626332072_8756078580041403877_o20507388_10212242636772333_4333823065781878457_o20369541_10212242639892411_5591671959714129392_o

 

Comitato dei genitori di Trieste per la libertà di scelta.

Qualche tempo fa ci siamo attivati, in coordinamento con altre regioni d’Italia, per acquistare alcune pagine sui quotidiani locali e proporre approfondimenti informativi sul decreto legge Lorenzin. Nelle ultime settimane medici e giornalisti ci hanno aiutato ad assemblare il materiale da pubblicare a loro firma. Poi abbiamo fatto la raccolta fondi, conclusasi in soli 3 giorni e inviato quindi l’articolo all’agenzia per la pubblicazione.

Ci tenevamo ad uscire sabato, con la pubblicità della manifestazione e la nostra bella pagina informativa. Da Trieste, il nostro scritto è stato trasmesso a Roma al Gruppo Espresso, in quanto l’approvazione della locale redazione non è sufficiente.

Ieri sera ci è stato comunicato che la pubblicazione, nonostante fosse interamente a nostre spese, è rifiutata perché “non idonea in quanto contiene affermazioni difficilmente verificabili”.

Ora i nostri commenti: la pagina l’abbiamo costruita con professionisti accreditati, ciascuno nel proprio campo, che si sono assunti la piena responsabilità dei propri scritti e delle proprie fonti, tutte peraltro verificabili facilmente tramite siti internet ufficiali (tra cui, ad esempio, il sito di AIFA, o dei quotidiani, locali e nazionali, che hanno pubblicato le notizie cui i nostri autori fanno riferimento, o ancora siti degli organismi scientifici citati, ecc..).

Ogni contenuto è stato poi attentamente verificato, nel rispetto del testo così come proposto dall’autore, affinché nessun intervento contenesse affermazioni anche velatamente ingiuriose o diffamanti nei confronti di terzi.
Abbiamo pertanto richiesto che ci venga specificato quali siano le informazioni non verificabili che hanno impedito la pubblicazione, e sarà nostra cura tenervi aggiornati.
L’importo versato per la pubblicazione ci è già stato riaccreditato.

Pubblichiamo di seguito l’articolo che secondo noi avrebbe fatto più scalpore a firma di Marcello Pamio.

esso a Trieste sabato 29 Luglio 2017 per la libertà di scelta. Tanta gente ha partecipato al corteo per le vie cittadine.

Di seguito l’inquietante risposta del Comune di Trieste alla richiesta di una cittadina di posizionare, in Piazza Unità d’Italia, in occasione della manifestazione del 29 Luglio un gazebo, un banchetto e un veicolo.

Mario Comuzzi 

Trieste. Non bastano le leggi imposte dall’amministrazione civile provvisoria dell’Italia. I cittadini possono esprimersi solo se allineati al pensiero unico dell’amministrazione Dipiazza.

Peccato che siamo sempre alle solite. Noi siamo in linea di massima siamo contro ogni forma di associazionismo, perché si rivela sempre un’altra prigione. 

Nonostante il successo, il “Comitato dei genitori di Trieste per la libertà di scelta”, preferisce preoccuparsi dell’apparenza. Non hanno capito, o meglio, fanno finta di non capire, che è una guerra ad armi impari. Il potere ci strangola sempre più adottando le peggiori e subdole tecniche. E questi, invece, preferiscono filosofeggiare con le stronzate indignandosi per due parolacce. Addirittura a qualcuno gli si è gelato il sangue perché una cittadina dalla rabbia e microfono in mano, ha sbroccato insultando il sindaco di Trieste Roberto Di Piazza, per gli amici Roby Salumer, e il consiglio comunale.

Permetteteci ma è più che giustificabile visto il male che i governanti e tutti i politici stanno perpetrando alla popolazione nel totale disprezzo per la vita.

Purtroppo non abbiamo avuto modo di ascoltare gli insulti di questa ragazza con il “turbante”. Crediamo che il suddetto Comitato abbia fatto sparire il video. Difatti il primo video postato di sopra termina proprio prima che la misteriosa ragazza con il turbante prendesse la parola..  Leggetevi i commenti che fanno davvero raggelare il sangue… 

2017-07-30 - Trieste 012017-07-30 - Trieste 022017-07-30 - Trieste 032017-07-30 - Trieste 042017-07-30 - Trieste 05

FATTI NO PUGNETTE!!

Annunci