Vaccini e dintorni

VACCINI: morto bimbo di 5 mesi a Strona. I media parlano di SIDS omettendo che era stato vaccinato poche ore prima!

Un’altra vittima innocente. La chiamano SIDS, morte in culla, perché è più facile. A quanto pare poche ore prima era stato vaccinato. La disgustosa propaganda dei media che ci nasconde la verità su ogni cosa continua in maniera sempre più violenta!!

La scorsa notte una tragedia ha sconvolto la vita di una famiglia di Strona (Biella). Un piccolo angioletto di 5 mesi è morto nel sonno… Tutti gli organi di comunicazione si sono affrettati a parlare di probabile morte in culla. Fino a stasera, quando a parlare attraverso un post su Facebook è stata la nonna del bambino.

google

todaytoday 02

 

 

Barbara Nardella

46637898_2238686186360957_3723300491703091200_n

 

In Giappone le morti cosiddette in culla si sono quasi azzerate nel momento in cui hanno posticipato il calendario di inizio vaccinazioni dai 3 mesi ai 2 anni. 

Chi ha detto che non ci sono prove che consiglino un utilizzo meno invasivo e più responsabile dei vaccini? Il Giappone ha cambiato il calendario di inizio per la vaccinazione spostandolo dai tre mesi a due anni e subito il loro tasso di Sids (Sindrome della morte improvvisa del lattante) è crollato. Come mai? Il ritardo della vaccinazione «trivalente» DPT (Difterite-Pertosse-Tetano) dopo i 2 anni di età in Giappone, ha portato ad un drastico calo di effetti collaterali. Nel periodo 1970-1974, quando la vaccinazione DPT veniva effettuata dai 3 a 5 mesi di età, il sistema di compensazione nazionale giapponese erogò indennizzi per ben 57 casi gravi danneggiati da vaccino (danni permanenti) e 37 morti. Durante il periodo 1975-1980, quando le iniezioni di DPT venivano effettuate in ritardo, le gravi reazioni al vaccino sono state ridotte a un totale di tre morti. Ciò rappresenta una riduzione dall’85 al 90 per cento nei casi più gravi di danni e la morte. Nel 1988 il governo giapponese raccomandò la non vaccinazione fino a due anni di età. La Sids è tornata in Giappone da quando il governo è tornato a raccomandare le vaccinazioni a tre mesi. (Raymond Obomsawin, MD. Ottobre 2007 New England Journal of Medicine. Tratto da uno studio condotto dal Dr. Viera Scheibner).

Così in Giappone hanno ridotto gli effetti collaterali

AGGIORNAMENTO 28.11.2018

bex

il piccolo Samuel è morto poche ore dopo aver ricevuto il vaccino Bexsero Antimeningococco di tipo B il vaccino sottoposto a monitoraggio addizionale

Vaccini, Biella: il piccolo Samuel è morto poche ore dopo aver ricevuto il vaccino Bexsero Antimeningococco di tipo B il vaccino sottoposto a monitoraggio addizionale

Annunci