Ordinaria quotidianità

SARDINE: ACCATTATIVILLI!! Benvenuti nella DEMENZIOCRAZIA!!!

sardine2

Qualche giorno fa pubblicammo una raccolta di immagini, sfoghi e idee sulla DEMENZIOCRAZIA a marchio SARDINE Cari stupidi che vi siete dati il nome di Sardine!  

In pochissimi giorni questo movimento, nato dal nulla, dicono sempre loro, ha avuto un gran successo visto l’ampio spazio dedicatogli dai media di regime. Si definiscono apolitici, antisistema ecc.. Ciò significa che la politica non li rappresenta, sbaglio? Eppure hanno dichiarato di essere rappresentati dalla politica e che sono vicini al PD. Ma guarda un po’….  Questi sono ZECCHE travestite da SARDINE. Ma chi vogliono prendere per il culo? Denunciano forse la dittatura europea, l’oppressione bancaria, i disastri causati dalla politica? Non ci risulta. Non sono manco vicino al popolo visto che si scagliano contro i POPULISTI. Ma come, un movimento nato dal basso che si scaglia contro i POPULISTI? Addirittura il premier Conte vuole già incontrarli. Ma come ha due giorni che son nati e addirittura il Presidente del Consiglio si scomoda e chiede d’incontrarli?

Ma c’è davvero qualcuno che crede a queste cagate?

Si dichiarano ovviamente antifascisti. Peccato che il fascismo odierno è quello loro che si scagliano violentemente contro chi non la pensa come loro!

E ciliegina sulla torta si paragonano ai GILETS JAUNES francesi. Peccato che loro denunciano i veri criminali, l’europa, l’euro  ecc… 

BUONA NOTTE!!!

Questi sono l’ennesima creazione dei soliti noti.

Di seguito un’altra interessante analisi che una persona intellettualmente normodotata comprenderebbe di stare ben alla larga da queste manipolazione mediatiche.   

Se cascate nella rete delle sardine, significa che c’avete l’acqua marina nel cervello.
Copio ed incollo da Telegram un messaggio esaustivo. Magari vi svegliate, e mettete sale nella zucca, vostro, non quello marino. A voi.

“DIMMI CHE SARDINA SEI ???

Avete presente quel movimento

SPONTANEO
A-PARTITICO
NATO DAL BASSO
NEL WEB
SENZA 1 EURO

che poi vai li e trovi un mucchio di gente stretta stretta
con mille gadget bellissimi,
disegnati chiaramente da un professionista

che da lontano sembrano fatti a mano,
ma a vederli meglio ti accorgi che non lo sono,
ci sono pure i palloncini a forma di sardina (ma fatti in casa),
i cartelli, le palette tutte abbinate,

insomma ce n’è per tutti i gusti,
compresa qualcuna fatta davvero a mano
da chi preferisce il fai da te

gente che si è data appuntamento 5 min prima su fb
e poi deve essersi trovata in mano una sardina
identica a quella di altre migliaia di persone???

Tutto improvvisato, tutto a costo zero
ma si sa: le cose improvvisate e genuine

sono spesso quelle che vengono meglio!

Sapete come lo chiamiamo questo in gergo tecnico
nel mondo della comunicazione?

Lavoro di spin, frame, ingegneria sociale

ma possiamo usare anche sòla, pacco, fake,

o azione di aperto contrasto
nei confronti di chi non la pensa come te

in nome di una personalissima idea di democrazia
che non prevede orientamenti diversi dal proprio

ancor più divertente (o se volete triste e paradossale)
se questa azione di contrasto

priva di qualsiasi volontà di confronto

di contenuti propri
e reali importanti proposte politiche

si autoproclama anti-regime, anti-nazi-fascista ecc ..

MA SOPRATTUTTO ANTI
SOPRATTUTTO CONTRO

“MA CON AMORE”

Ed è improvvisamente il turno di nuovi
ANTI-sistema, descamisados, indignati di plastica
che ultimamente vediamo sempre più spesso

e che, beati loro, hanno un’idea molto precisa
di dove si annida il male da estirpare ..

Soprattutto gli organizzatori che, ad occhio,
sembrano avere totale dimestichezza
col video e la comunicazione

oltre ad avere un orientamento politico estremamente palese

ma guai a chiedere loro per chi votano,
perché votare votano ma:

“dire per chi votiamo snaturerebbe l’azione di questa iniziativa”
(sicuramente, e abboccherebbero anche meno sardine)

non manca neppure l’elemento razziale
con l’organizzatrice di colore,

né l’organizzatore con l’asperger

o l’organizzatore con la faccia da 18enne
ma 32enne, economista,
frequenta “associazioni” (non avevo dubbi)

e passa le giornate a fare l’attivista
e a lavorare coi bimbi sfortunati,

solo per citare uno dei tanti lavoretti
con cui il nostro si mantiene

ritenendo di rappresentare la realtà dei giovani d’oggi

tanto arrabbiati con 1 certo piccolo spicchietto di élite

chissà se anche la sinistra lo avrà deluso ..

Bravi ragazzi insomma,
telegenici e dalla faccia pulita

oltre che di bronzo sonante,

in pochi gg anche loro sbucati dal nulla,
ma già presenti in tutte le piattaforme social

adorati dal mainstream, tg, giornalisti super partes

e che con toni spesso anche sprezzanti
riescono ad irritare perfino chi non vota Salvini,

allora W il gattino con la sardina in bocca!!

Non importa Salvini, chi se ne frega,

è il simbolo della presa per culo
che deve essere scansato, superato

e visto per quello che è,

a proposito di simboli sapete l’ultima?

Proprio oggi qualcuno
HA CASUALMENTE DEPOSITATO

IL MARCHIO DELLE SARDINE

INSOMMA,
E’ GIA’ UN BRAND DI SUCCESSO!

E sapete perché??

“Per riconoscere le piazze fake dalle piazze vereee”!!!

Adesso neppure in piazza puoi andare
senza esporre il bollino giusto!!

Cari amici, che vi devo dire
questa è la demen-crazia

a c c a t t a t e v i l l a !! “

Dario Sardella

 

L'immagine può contenere: 2 persone, folla e testo

L’ora delle sardine in piazza a Genova: «Uniti contro i poteri forti» ahahahhahahah

 

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso, primo piano

Il leader delle sardine è Mattia Sartori: ricercatore del RIE, società che si occupa di comunicazione sociale. Il RIE è una società privata di consulenza, fondata da Romano Prodi e Alberto Clo’. Alberto Clo’ è tutt’oggi membro del CdA della GeDi; la società di De Benedetti e degli Agnelli che edita quei “capolavori di informazione” quali: Espresso, Stampa, Secolo XIX eccetera.
Così è più chiaro?
I soliti fenomeni da baraccone insomma…TUTTO CHIARO… ALTRO CHE MOVIMENTO SPONTANEO

L'immagine può contenere: 2 persone, testo

Fonte

L'immagine può contenere: una o più persone e persone in piedi

Foto mostra il “leader” delle Sardine, Mattia Santori, a colloquio con Walter Veltroni, fondatore del Pd.
La foto è stata scattata il 18 novembre dietro le quinte negli studi di La7.
Intanto il governatore uscente Bonaccini ha annunciato che il leader delle Sardine sarà con lui sul palco a Bologna il 7 dicembre, per l’avvio ufficiale della campagna Pd.
Meno male che era un gruppo “apartitico”!!!

Fonte

 

Non sapendo più cosa inventarsi il manifesto della candidatura di Stefano Bonaccini in Emilia Romagna non specifica il partito (PD) e utilizza il colore della Lega. Si vergognano pure loro di dire da che parte stanno.

Questa a nostro avviso è truffa!!

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio all'aperto e testo

L'immagine può contenere: 5 persone, persone che sorridono

L'immagine può contenere: 1 persona, testo

L'immagine può contenere: 2 persone, barba e testo

L'immagine può contenere: 1 persona

Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

L'immagine può contenere: 1 persona

L'immagine può contenere: 3 persone, meme e testo

Dall’account “desalvinizzato” di una ‘sardina’ emerge il pensiero tipico degli estremisti di sinistra: ius soli per avere i voti degli immigrati, il terrorismo è necessario per avere il multiculturalismo e il Natale va abolito, per non offendere gli ospiti con altre religioni…

L'immagine può contenere: testo

Fonte

L'immagine può contenere: testo

L'immagine può contenere: una o più persone

 

 

Tutti – “a sinistra” – a commuoversi per il “Bella Ciao” cantato dai neo-commissari “socialisti” dell’Unione Europea e/o ad attaccare la Meloni che li accusa di “bolscevismo”. Ma pochi sanno che questa canzone (nata nel 1952 e, quindi, mai cantata dai partigiani) fu imposta da Togliatti per soppiantare “Fischia il vento”, canzone che scandì la lotta italiana di Liberazione ma che inneggiando al “sol dell’avvenire” e alla “rossa bandiera” mal si prestava a quella collaborazione di classe che il PCI, già allora, dettava.

Si diffonde così “Bella Ciao” usata oggi come esorcismo per un non meglio identificato “antifascismo”; unico “valore” di una “sinistra” condannata all’estinzione. Che arriverà, temiamo, ben presto: quando l’Unione Europea e i suoi “commissari socialisti” ci spenneranno vivi.

 

Francesco Santoianni

Nessuna descrizione della foto disponibile.

L'immagine può contenere: 2 persone, meme e testo

Meloni su Prodi e sardine monti

L'immagine può contenere: testo

 

Io a queste persone inutili, non gli do visibilità, …li ridicolizzo!

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso

Fonte

L'immagine può contenere: 1 persona, il seguente testo "Noi siamo, ma non è detto, perché potremmo non essere quel che diciamo che noi siamo. Sono stato chiaro? tbe"