Vaccini e dintorni

Mariano Bizzarri: la carta verde non ha alcun fondamento scientifico. Discriminazione!

Ecco a voi le parole dell’esperto della Sapienza: “il Green pass non serve a nulla e discrimina chi non si vaccina”.

Quindi dopo la grandissima inculata del siero genico arriva pure quella sul Green Pass.

Un ammasso di idioti, ipocondriaci, psicopatici e nazistelli.

Prima erano convinti che inoculandosi il vaccino, che in realtà è un siero genico SPERIMENTALE, pensavano che sarebbero stati liberi. E non lo sono stati.

Adesso tutti a correre a farsi il green pass portando alla luce ancor di più una società di nazisti-rincoglioni-psicopatici-ipocondriaci che li imprigionerà ancor di più nella loro demenzialità.

Avanti tutta che andrà tutto bene per voi.

La società oramai è stata SPAPPOLATA e indietro non si torna. Questi che si son vaccinati e che continueranno a vaccinarsi andranno in contro alla malattia e alla morte.

Il mondo è finito gente!!

Bisogna creare tante piccole realtà interconnesse e lasciare queste menti malate disintegrarsi visto che, nei nostri confronti, provano solo odio e disprezzo.

Ecco il risultato di decenni e decenni di lotte contro le discriminazioni, anche le più banali e fantasiose.

Come il detto “non c’è peggior fascista dell’antifascista!” in questo caso “non c’è peggior discriminatore dell’antidiscriminatore!!” che, tra l’altro, sono le stesse persone.

In ogni caso siamo contrari a qualunque test e controllo permanente. Pure questi test molecolari salivari a 1 euro non hanno alcun senso. Non possiamo vivere come in un ospedale a cielo aperto. Millenni di vita senza queste demenzialità e da adesso dobbiamo vivere come dei malati permanenti???