Ordinaria quotidianità

Ecco cosa non ci ha convinto dell’ARCA COSTA RICA! AGGIORNATO AL 1/2/2022!

Negli ultimi anni sempre più persone sono in cerca di una soluzione alternativa al delirio societario orwelliano: creare una comunità diffusa in campagna/montagna basata sull’agricoltura, autosufficiente dal punto di vista alimentare ed energetico, dove l’umanità, la solidarietà, la trasparenza, il rispetto, l’etica la facciano da padrona.

Purtroppo trovare progetti seri, validi e concreti non è facile. Anzi abbiamo perso per lo più del tempo. Per questo motivo tante persone, compresi noi, hanno dato molta fiducia al progetto avviato, un paio di mesi fa, da Morris San: ARCA COSTA RICA.

Un progetto sulla carta molto interessante. In Centro America, quindi estate tutto l’anno e in un paese, il Costa Rica, dove la natura la fa da padrona. E poi una persona benestante che si è fatto conoscere sul web che ci mette la faccia. Onore a lui per questa iniziativa. D’altronde nella sua piattaforma numero6.org in tanti gli chiedevano da tempo di unire il 3% per salvarsi dal delirio soprattutto italiano ed europeo e creare una comunità con dei principi sani.

Incrociamo le idee e i pensieri di diversi membri ed ex membri per raccontare cos’è successo.

Dopo i primi giorni dalla costituzione del gruppo Telegram la speranza è andata via via affievolendosi.

Scarso confronto e solidarietà tra i membri, censura dell’amministratore, audiomessaggi deliranti del moderatore hanno presto scoraggiato diverse persone e causato i primi malumori.

Man mano che trascorrevano i giorni si aggiungevano il delirio dell’irriconoscibile Morris San che sputava veleno su tutti e tutto inspiegabilmente, membri che in pubblico adulavano il Morris San ma che in privato lo criticavano e che hanno cercato di scoraggiarci dall’aderire al progetto.

Per quanto ci riguarda siamo andati avanti per la nostra strada ed abbiamo cercato di approfondire il progetto, anche se alcune scelte e la gestione del gruppo non ci convinceva.

Purtroppo nella chat di Telegram la censura e gli attacchi nei confronti di chi faceva domande inerenti al progetti diventavano sempre più pesanti ed inaccettabili. Morris San preferiva compiacersi dei commenti positivi e di gratitudine fatti da membri che non sarebbero mai partiti a discapito di coloro, come noi, che erano effettivamente interessati al progetto. Cioè nuclei familiari che, alle giuste condizioni e con le risposte ai propri dubbi, si sarebbero trasferiti in Costa Rica per partecipare attivamente alla vita comunitaria sono stati tacciati o addirittura sbattuti fuori dal gruppo.

Queste minacce di vedersi censurare i commenti e le domande e il rischio di esclusione dal gruppo hanno portato la chat su un binario morto, rendendola totalmente inutile perché, come dicevamo, venivano lasciati solo commenti adulatori e i deliranti audiomessaggi, del nulla mischiato con il niente, del moderatore. Addirittura non appena arrivavano gli audiomessaggi degli amministratori del gruppo alcuni si affrettavano a chiedere scusa o a dargli ragione. Ma, a cosa serviva e serve tutt’ora questa chat non è dato sapersi.

Addirittura ad un certo punto, si son spinti oltre ogni logica, oltre il buon senso e il rispetto: hanno cancellato tutti i commenti perché ritenuti da loro inutili.

Ci è sembrato che Morris soffra di manie di persecuzione. Basta fare una domanda che a lui non piace o che ritiene stupida, per essere etichettati come infiltrati della digos, del mossad ecc…

Ultimamente il delirio l’ha portato a sostenere che “le iene” stiano preparando un servizio sul progetto ARCA COSTA RICA e che sono pronti a fare un montaggio con tutti gli screenshot dei commenti e gli audiomessaggi “compromettenti” per sbufalare il servizio… Peccato si tratti di normalissime persone che cercavano semplicemente delle risposte che non arrivavano. Penso sia arrivato ad un livello PATOLOGICO!! Uno fa una domanda, commenta, cerca di eliminare i dubbi per poter partire in tranquillità e questi se li salvano per poi montarli per… per che cosa?? Per dimostrare che cosa??? Boh!!! Solo loro lo sanno!

Siamo convinti che le fondamenta di questa comunità in costruzione sia IL DELIRIO e la MEGALOMANIA! Speriamo di sbagliarci per le persone per bene che vi parteciperanno.

Dov’è il piacevole Morris San delle Canarie che montava video, andava a braccio ed era molto più rilassato, educato e mentalmente più stabile??

Nel video registrato in Messico, quando è uscito dal Costa Rica per la scadenza dei tre mesi, ha dato veramente il peggio di sè. Siamo rimasti turbati in molti. Perché così tanto odio, disprezzo e cattiveria??

E della “NATURA CHE PUZZA”, ne vogliamo parlare?? E del fatto che “IO VOGLIO CREARE UNA COMUNITÀ CIVILIZZATA. BUTTEREMO GIÙ TUTTO E RICOSTRUIREMO UN VILLAGGIO CHE NON SEMBRERÀ DI ESSERE IN COSTA RICA CHE È SECOLI INDIETRO…”??? Semplicemente DELETERIO!!

A seguito della prima scrematura hanno inspiegabilmente imposto una chat su whatsapp. Ma come nel momento in cui si passa alla fase più importante si crea un gruppo su whatsapp obbligando le persone ad installare l’app pena la cancellazione della lista?? È stata semplicemente demenziale questa scelta che ha fatto perdere qualche altro membro che si è rifiutato di installare l’app, aggiunto altri dubbi a chi li aveva già o fatti venire a chi non li aveva.

D’altronde se la prima fase si è fatta su Telegram per quale motivo, nella fase più importante del progetto dare in pasto i nostri pensieri e i nostri dati a “Zucchina”??

Pubblichiamo, a tal proposito, la conclusione di un articolo pubblicato proprio sulla piattaforma numero6.org sulla sicurezza delle app di messaggistica dove il peggiore risulta proprio whatsapp!

Più di qualcuno si è lamentato anche dell’atteggiamento dei collaboratori, che stanno in Costa Rica, di Morris San che hanno imposto tale gruppo su whatsapp. Maleducati, aggressivi, arroganti che non comprendono manco la lingua italiana.

Anche su whatsapp, con la scrematura al 90%, la censura e le minacce l’hanno fatta da padrona. Non si potevano fare domande e da un loro audiomessaggio hanno addirittura detto apertamente che “bisognava dare l’ok alle decisioni che il gruppo qui in Costa Rica aveva preso!”

Pochi giorni fa hanno modificato arbitrariamente le condizioni per partecipare al progetto. Inizialmente si poteva dividere l’acquisto dell’ettaro di terreno tra più partecipanti. Questa soluzione ha incentivato diversi membri a parteciparvi. Dopo oltre due mesi di chat, 10 giorni fa circa, appunto, hanno deciso che era possibile farlo solo tra familiari.

Questa decisione è stata presa a seguito di un ragionamento fatto dai gestori dell’inutile gruppo whatsapp che si son chiesti “se fosse giusto far dividere l’acquisto del terreno in più membri che avrebbero pagato così 2 soldi ed avrebbero beneficiato dei servizi comuni che altri avrebbero pagato in toto”. Questo non ha nulla a che fare con la speculazione, con l’assenza di risorse economiche e con la furbizia come continuano a sostenere sui gruppi. Chi ha fatto quel ragionamento non ha certo lo spirito giusto per vivere in comunità. Non sono coloro che fanno lecite domande sul progetto ad esser rimasti nel vecchio paradigma, ma son proprio queste disgustose persone che pensano solo di fare i loro sporchi interessi.

Come disse un membro sul gruppo questi sono speculatori che parlano già di vendere ancor prima di comprare, avviare la comunità, costruire il tutto per poter scappare dalla Costa Rica perché, a detta loro, è un paese di merda con una popolazione altrettanto di merda e fatta d’inferiori. Mentre chi metteva in conto di rimanerci molto a lungo, coscienti anche di non poter tornare più indietro sono stati buttati fuori o etichettati come infiltrati o gente che faceva perdere tempo.

Ma che senso ha andare in un paese di merda a costruire una cosa così ambiziosa e facendo spendere tutti i risparmi di una vita alle famiglie se nel giro di 2/3 anni vendono tutto e scappano via?? E poi sono proprio convinti che torneranno alla loro vita di prima?? Poveri illusi!

Nella zoom organizzata qualche giorno fa abbiamo visto alcuni partecipanti. C’erano persone normali, pacate, educate, tranquille che anche in quell’occasione hanno posto domande ma che non hanno ricevuto risposta. Ma anche “persone” dai volti poco rassicuranti. E soprattutto abbiamo avuto la possibilità di vedere finalmente le facce di quei violenti e ignoranti che minacciavano in continuazione sul gruppo. Oh mio Dio!!!

Pure i tempi dati non potevano essere credibili. Entro fine gennaio voglio avere le chiavi del terreno. Giustamente gli era stato fatto notare che i tempi non potevano mai essere rispettati perché le persone avevano tempo di arrivare in Costa Rica entro il 31 gennaio, successivamente ci sarebbe stato il confronto tra i partecipanti, creata la società, partire con la ricerca del terreno e rogitare dal notaio. Crediamo che questo possa avvenire non prima di Marzo se tutto va liscio e non ci sono intoppi.

Al suo solito ha voluto fare l’arrogante: IO LA SOCIETÀ LA CREO IN DUE GIORNI.

Si certo in Costa Rica, come in tutto il Centro/Sudamerica, è risaputo che siano così veloci. Successivamente ha corretto il tiro dicendo che per creare la società ci vogliono circa due settimane. Ahhhhh ok!!! Però entro i primi giorni di febbraio VOGLIO AVERE LE CHIAVI DEL TERRENO. Non è realista!!

Fatto sta che c’è gente che è già partita e altri che sono in procinto di partire, ma resta il problema della residenza. La soluzione attuale sembra essere quella di entrare ed uscire dal paese ogni 3 mesi. Andare a spendere 100/150.000 euro, i risparmi di tutta una vita, per poi entrare e uscire ogni tre mesi dal paese è semplicemente impensabile. E se chiuderanno i confini, com’è già successo, e non si potrà più entrare ed uscire dal paese, che si fa?? Si resta in Nicaragua o a Panama senza un dollaro??

Quindi è ovvio che su 600/700 membri coloro che hanno dato la disponibilità siano stati solo 45. Si sa che tanti fanno perdere tempo e sono solo curiosi. Ma bisogna pure mettere in conto che quanto su esposto ha fatto allontanare molte persone. Inutile che Morris San continui a prendersela con gli altri e sputi veleno a destra e a manca augurandogli addirittura la morte. Si assuma pure la sua responsabilità dei suoi errori. E poi non è che da questo delirio, da questa dittatura si salveranno solo quelle 30 famiglie che parteciperanno all’ARCA COSTA RICA.

Il progetto, purtroppo, si sta rivelando un FLOP! Ci si aspettava di costruire una comunità di almeno 70/100 famiglie con un minimo di etica e di coscienza, se non addirittura di più. E secondo noi erano assolutamente alla portata.

Di quei 45 membri che hanno aderito diversi si sono defilati, e altri si defileranno. Probabilmente arriveranno a 30 famiglie. Cmq 30 o 40 famiglie non sono le 100 annunciate nei primi tempi.

Ha avuto un gran coraggio nel lanciare questo progetto ambizioso mettendoci la faccia, e ha tutta la nostra stima. Ma ha fatto e continua a fare grossi errori. Soprattutto sulla comunicazione e sulla scelta dei collaboratori.

Ovviamente questo post non è fatto certo per attaccare Morris San e il suo progetto. Speriamo che se dovesse leggerlo non inizi a delirare e ad inventarsi chissà quale attacco nei suoi confronti. Quanto abbiamo riportato sono solo alcuni passaggi di quanto successo.

Speriamo faccia tesoro delle critiche utili a migliorare il progetto perché c’è gente che ha lasciato e sta lasciando tutto con il desiderio di migliorare la propria esistenza.

Noi abbiamo deciso di non aderirvi perché cerchiamo un progetto sano, etico, fatto di persone rispettose, calme, solidali, collaborative, educate e coerenti. Cose che, purtroppo, non abbiamo trovato in questo progetto di Morris San.

Non possiamo rischiare di lasciare tutto e tutti qui in Italia, seppur la situazione sia drammatica, per trovarci ancor più nella merda dall’altra parte del mondo. Il nostro desiderio rimane in ogni caso quello di abbandonare l’Italia. Ma dobbiamo pure stare attenti, come dissero altri membri sulle chat, di non passare dalla padella alla brace!

Non si possono cambiare le regole in corso.

Non si possono censurare le persone.

Non si può eliminare un membro semplicemente perché ha esposto un suo pensiero o fatta una semplice domanda.

Non si può avere quel tono violento e cattivo.

Non si può tagliar fuori coloro che volevano dividere il terreno con altri.

Non è accettabile sentire “LA NATURA PUZZA!”

Non si può andare in Costa Rica per distruggere tutto per cementificare.

Non si può parlare di comunità quando l’ideatore dice IO VOGLIO FARE QUESTO, IO VOGLIO FARE QUEST’ALTRO ecc…

Non si può provare così tanto odio nei confronti degli altri.

Non si può augurare la morte altri altri.

Non si può mettere sullo stesso piano una persona anziana arrivata a fine vita e un bambino che ha una vita ancora davanti.

Non si può etichettare come infiltrati chi fa semplici domande.

Non si può terrorizzare le persone con non c’è più tempo e pensate a cosa sta succedendo in Italia.

Non si possono fare pressioni dicendo che il termine di adesione scade tale giorno e poi si va avanti per altre tre settimane continuando a dire che tale giorno si chiudono le adesioni per poi spostare sempre il termine.

Tutto ciò non è serio!!!

Soprattutto in questo momento storico dove l’umanità ha raggiunto il punto più basso della storia di sempre, bisognerebbe essere più solidali, umani, comprensivi, disponibili.

Cosa è un EcoVillaggio? - EcoVillaggio L'Asino e la Luna -

Ecco l’umanità e l’altruismo in questo gruppo…

AGGIORNAMENTO 19/01/2022 H. 17.40

Morris sei troppo prevedibile. Ti abbiamo messo il 666 nel link perché sapevamo che ti saresti aggrappato a quello.

Dai perdonaci, ti abbiamo stuzzicato su questo dettaglio. Però per il resto l’abbiamo fatto in tutta onestà. Peccato perché, come abbiamo detto, hai avuto un gran coraggio a lanciare questo progetto, ma dovevi affidarti ad altri collaboratori ed avere più umanità

AGGIORNAMENTO 19/1/2022 h. 18.30

Assolutamente no. I soldi li avevamo tutti quanti e pure la voglia di fare. Se leggete bene quello che abbiamo scritto forse evitereste di dire cretinate. Abbiamo specificato che tutti noi eravamo pronti a partecipare ATTIVAMENTE al progetto. Non come certe persone che comprano il terreno e poi se ne tornano alle loro vite in Italia. Noi saremmo partiti con l’idea di rimanerci per diversi anni e non avevamo certo pensato di vendere cosa che fanno gli stessi collaboratori.

Morris non è un attacco a te, ma alla gestione e ai collaboratori. Se leggi bene abbiamo detto sin da subito che hai avuto un gran coraggio e merito. Ma poi hai fatto allontanare la gente. 100 famiglie erano fattibilissime …

AGGIORNAMENTO 20/1/2022 h. 21.30

Ci hanno girato un audiomessaggio di Morris San dove ci ringrazia per avergli fatto pubblicità.

Ma noi non abbiamo mica detto di non partecipare o fatta cattiva pubblicità al progetto.

Abbiamo semplicemente pubblicato su questa piattaforma, che ci ha dato spazio, uno sfogo sulle cose che non ci son piaciute. Sono nostri pensieri conseguenti alla gestione dei gruppi e alle cose che avete detto.

Se vi sono arrivate altre adesioni noi possiamo solo essere felici per te e per tutti coloro che hanno già aderito al progetto. Dal tono della voce dall’audiomessaggio dubitiamo fortemente che si siano aggiunte così tante persone. Se sei un esperto, non pensare di poter prendere in giro le persone che ne sanno più di te Morris. Rischi di fare figuracce. Difatti non si è aggiunto nessuno. E sul gruppo del Greg addirittura c’è qui chi ti dà del truffatore. Noi non pensiamo che lo sei, però se cerchi di inventarti le cose allora ci porti a pensarlo davvero.

In ogni caso mica vi auguriamo il male come fai tu continuamente con il resto del mondo.

Definire uno sfogo di membri ed ex membri dei due gruppi PURA SPAZZATURA evidenzia la tua disumanità e la considerazione che hai nei confronti degli altri. Non fai altro che avvalorare le nostre critiche e confermi pure di non comprendere, oltre che l’inglese e lo spagnolo, manco la tua lingua madre.

In ogni caso auguriamo a voi tutti che il progetto venga portato a termine nel più breve tempo possibile.

AGGIORNAMENTO 23/01/2022 H. 21.17

Che vi avevo detto? Continuano a cercare persone perché chiaramente, e come previsto, son troppo pochi. Non fanno altro che spostare la chiusura della lista da un mese. Non è serio caro Morris, cazzo! Lo capisci??? Hanno fatto pressioni alle persone causando molte defezioni. La lista doveva essere chiusa un mese fa, ed invece continua ad essere aperta. I 10 utenti che si sono aggiunti, come detto nell’audiomessaggio di Morris pubblicato qualche giorno fa, sono falsi. Non esistono.

Nella lista sono sempre meno. In Costa Rica sono pochissimi.

In un audiomessaggio di Morris pubblicato oggi sul gruppo Telegram, ammette che hanno avuto una cattiva organizzazione. Ma come, noi che ci siamo lamentati proprio di questo siamo stati paragonati alla spazzatura, e adesso ammetti che forse avete sbagliato qualcosa?

Ahi ahi ahi ahi!!

Pazzesco!

Cmq i deliri del moderatore continuano senza sosta! Ma buttatelo fuori che pazzoide!!

AGGIORNAMENTO 24/1/2022 h. 16.06

Sono ancora alla ricerca di persone. Strano perché avevano detto che ricevevano 500 mail al giorno…

Ci è pervenuto un commento di una persona. Non siamo gli unici a lamentarci

AGGIORNAMENTO 1 FEBBRAIO 2022

Purtroppo per coloro che sono già partiti dall’Italia per andare in Costa Rica sono ancora alla ricerca di persone. Ho paura che questo progetto non possa partire. Morris appena uscito questo nostro post ci ha dato di SPAZZATURA e successivamente ci aveva ringraziati che si erano aggiunti altre 10 persone.

Se leggete gli aggiornamenti di sopra, sin da subito abbiamo detto che era falso, e poi abbiamo avuto la conferma che piuttosto che crescere, il numero dei partecipanti non ha fatto altro che diminuire.

Il seguente messaggio di Morris è di ieri 31 gennaio 2022

Addirittura ieri una collaboratrice, Lida se non erro, ha scritto che non riusciva ad inserire nella lista due amiche che volevano dividere il terreno. Purtroppo nessuno di noi ha salvato lo screenshot del messaggio, ed è stato rimosso subito.

Ma come, hanno fatto fuori tante persone che volevano dividere il terreno, e adesso hanno riaperto questa finestra e magari non vogliono che si sappia??

Errori su errori caro Morris.

Hai sbagliato i modi, la comunicazione, i collaboratori, le condizioni ecc…

Tutti i giorni e addirittura più volte al giorno C R si rende disponibile a dare informazioni sul Progetto Arca. I seguenti sono del 29 gennaio 2022

E il giorno prima, il 28 gennaio 2022, aveva scritto la stessa cosa

Fortuna che non siamo partiti. Mollare tutto per andare in Costa Rica senza che il progetto parta nei tempi indicati per poi spendere tanti soldi sarebbe stato davvero un inchiappettata. Ricordiamo che l’affitto costa sui 700/800 dollari al mese escluso utenze. Si parlava di uno /due mesi in affitto per poi andare a vivere sul terreno anche in roulotte.

Siamo al 1 febbraio 2022 e il terreno non è stato ancora acquistato. Morris diceva che entro il 31 gennaio 2022 voleva avere le chiavi del terreno. Più di qualcuno gli aveva fatto notare che i tempi erano troppo ristretti e impossibile da rispettare. Risultato? BANNATI! Non sappiamo manco se hanno creato la società.

Ci sembra sia tutto in alto mare.

Inoltre nel gruppo telegram Progetto Arca Costa Rica ci sono annunci di vendita di due “villette” in residence. Cioè nel gruppo per costruire una comunità nuova, due membri vendono le loro attuali case per poi andare in comunità e chi gliele compra stanno fuori? Ma di cosa stiamo parlando??

Ci è pervenuta un’altra testimonianza di Riccardo che stava per partire ma che si è salvato perché l’hanno sbuttato fuori dal gruppo reo di aver fatto delle osservazioni sul progetto.

Dite sempre quel che pensate. Siate trasparenti. Questa è la rivoluzione!!

un’altra testimonianza

AGGIORNAMENTO 04/02/2022

Morris San che invita gli altri a non fare TERRORISMO PSICOLOGICO…. Proprio lui che ne ha fatto un cavallo di battaglia. Iniziamo a dare ragione a tutte quelle persone che ci hanno detto che è una persona poco di buono. Poi si è affiancato a quelle persone dalle facce loschissime di zone malfamate ….