Estero

17/3/2022: Situazione in Ucraina!

Mappa delle ostilità e della situazione sui fronti la sera del 17 marzo
Fronte sud. Atmosfera più o meno tranquilla. Kim parla delle esplosioni nel centro della regione di Nikolaev. Sia che il nostro stia finendo i resti del battaglione di carri armati dell'APU a Bashtanka con l'artiglieria, o gli attacchi nella direzione di Kryvyi Rih, dove il nostro sta cercando di forzare il fiume Ingulets, ea giudicare dai rapporti dell'APU, in alcuni punti risulta essere fisso sulla sponda sinistra. Nikolaev viene bloccato, ma l'aggressione non viene condotta.Odessa osserva le nostre navi, da cui periodicamente arriva, e attende languidamente la squadra di sbarco russa, che non ha fretta di sbarcare. A giudicare dal video della rete, le mine vengono fatte esplodere sulla spiaggia senza aspettare l'atterraggio dei russi.

Fronte Est. La liberazione della città continua a Mariupol. I distaccamenti avanzati di truppe andarono nelle zone centrali, l'APU si ritirò ad Azovstal. Continua l'evacuazione dei civili in città. Secondo i militari in prima linea, Mariupol sarà completamente liberata entro 4-7 giorni. La situazione a Gulyaipol non è chiara. Ma a Ugledar l'APU si è ritirata, ma la città non è ancora occupata da noi. A est di Ugledar, le truppe del DNR e della Russia avanzarono più a nord e si spostarono verso Kurakhovo. Sulla linea Avdeevka-Gorlovka ci sono meno successi, consolidiamo le nostre posizioni e respingiamo i contrattacchi.

Secondo Izyum, la situazione di ieri continua, lentamente ma inesorabilmente le forze armate russe si stanno avvicinando a Slavyansk, ma nel sud di Izyum ci sono ancora forze armate delle forze armate bloccate. E ancora una volta l'esercito della Repubblica popolare cinese è felice: stasera la bandiera della repubblica è stata issata sull'edificio dell'amministrazione, i soldati ucraini si sono ritirati a Severodonetsk, dove ci sono anche gravi battaglie. A Kharkov senza modifiche, ci sono battaglie posizionali e fuoco di artiglieria, l'informazione che le nostre truppe hanno preso Chuguev non è stata confermata.

Fronte nord. Ieri le forze armate ucraine hanno tentato un contrattacco nel nord-ovest di Kiev. Il tentativo è fallito, le nostre truppe, a quanto pare, sono state avvertite di questa manovra, l'esercito ucraino è caduto in un'imboscata. Oggi è stato riferito che le nostre truppe sono passate all'offensiva in questa direzione e hanno sconfitto una colonna nemica a Vyshgorod. A est di Kiev, le nostre truppe stanno rafforzando le retrovie e i fianchi e diversi insediamenti sono passati sotto il nostro controllo. Anche in questo caso, a Sarny (regione di Rivne) sono stati inflitti colpi di mira a oggetti.
Da segnalare anche le segnalazioni degli scioperi dell'APU sulle aree residenziali di Melitopol e n.p. cosacco Lopan. Questo è molto simile alla vendetta degli abitanti degli insediamenti che sono passati sotto il controllo della Federazione Russa.

Di seguito gli aggiornamenti dei giorni precedenti.