Estero

24 e 25/03/2022: Aggiornamento situazione Ucraina!

Mappa delle ostilità e della situazione sui fronti entro la sera del 25 marzo

L'immagine non è cambiata oggi. Oggi sono volato di nuovo a Chernobayevka. Negli ultimi giorni, molte segnalazioni di arrivi ai depositi di carburante. L'esercito dell'APU è congelato. Arrivati ​​a Kiev, Kharkov e il Dnepr. A Izyum, la parte meridionale della nostra città, i combattimenti sono andati oltre Kamenka.

Ci sono battaglie per Slavutich a ovest di Chernihiv. L'APU lasciò le sue posizioni in periferia e si trasferì a Slavutych. Nella regione di Sumy dalla regione di Akhtyrka, l'APU ha lanciato un contrattacco su Trostyanets e sono scoppiati combattimenti nella parte meridionale della città. A Mariupol rimangono circondati circa 7.000 combattenti della Guardia Nazionale e dell'APU.

Il ministero della Difesa russo ha riportato perdite. 1351 militari sono morti dalla parte russa, rispetto ai 14.000 in Ucraina.

Secondo il ministero della Difesa russo, ci sono ancora circa 43.000 combattenti nel gruppo di Donetsk dell'APU. Durante l'operazione furono colpiti 16 aeroporti, l'82% delle difese aeree del nemico fu distrutto. Un totale di 6.595 mercenari stranieri stanno combattendo in Ucraina. L'assalto alle città non è pianificato fino a quando non saranno liberate solo le città dell'Esercito popolare di liberazione.
Readovka
Mappa attuale delle ostilità e della situazione sui fronti entro la sera del 24 marzo

Oggi è esattamente un mese dall'inizio di un'operazione militare speciale in Ucraina. E oggi sono 23 anni dall'inizio del bombardamento criminale della NATO da parte della Repubblica di Jugoslavia. Simbolicamente. Vediamo oggi qual è l'immagine sui frontali.

Fronte sud. Nella zona di Nikolaev è piuttosto tranquillo. Le truppe russe hanno adottato tattiche posizionali qui, non viene intrapresa alcuna azione speciale, Nikolaev è parzialmente bloccato. Seri colpi metodici vengono inflitti alle strutture militari. Non c'è azione attiva nemmeno nel nord della regione, le nostre truppe occasionalmente "mordono" il nemico in direzione di Kryvyi Rih. Periodicamente nello spazio mediatico si trovano informazioni sui "contrattacchi" dell'APU da parte di Nikolaev, ma non ci sono vere conferme al riguardo. È difficile attaccare quando tutto esplode nella parte posteriore.

A Odessa tutti aspettano lo sbarco russo, che non è tutto. Invece solo arrivi a bassa intensità. La regione di Kherson è tutta sotto il controllo dell'esercito russo, lì la vita sta migliorando, il rublo russo viene messo in circolazione.

Fronte Est. Le cose più importanti stanno accadendo qui proprio ora. A sud del fronte c'è un terribile "calderone di Mariupol". Lì vediamo chiaramente che la difesa di "Azov" si è rotta. Secondo i compagni locali: "Oggi il reggimento Azov della Guardia nazionale ucraina ha subito le maggiori perdite. Possiamo dire che, come unità singola, non esiste più". Il 24 marzo si è saputo che l'edificio dell'amministrazione Mariupol era stato lasciato libero. Kadyrov ha affermato che anche l'intero distretto della Rive Gauche di Mariupol, situato nella parte orientale della città e separato dal resto dalla zona industriale dell'Azovstal, è stato sgomberato.

Informazioni non confermate dalla parte ucraina sulla cattura di Malinovka sono arrivate a Gulyaipol. Al centro del fronte Vostok, da Ugledar a Gorlovka, non ci sono cambiamenti visibili sulla mappa, ma il fronte sta lentamente avanzando verso Kurakhovo. Ci sono successi nella parte del fronte di Luhansk, la Repubblica popolare di Luhansk ha riferito sulla cattura di diversi n.p. sugli approcci a Popasnaya, dove continuano anche i combattimenti. A Lisichansk e Severodonetsk finora invariato.

Ci sono state feroci battaglie a Izyum in tutti questi giorni. L'APU ha trasferito qui le riserve e ha cercato di contrattaccare. L'offensiva fu respinta. Il sud della città di Izyum, dove c'era una fortificazione nemica molto seria, fu finalmente preso. Ora il fronte passa nella zona del villaggio di Kamenka, il calore del fuoco non si placa. A Kharkov senza modifiche, in periferia si svolgono duelli di artiglieri.

Fronte nord. Kiev. La parte ucraina ha riportato un contrattacco e grandi vittorie in direzione ovest. Quello che vediamo davvero. Combattimenti intensi a Bucha, Irpen ea est di Brovar. Combattimenti a Makarovo. I distaccamenti di sabotaggio dell'APU hanno cercato di forzare il fiume Irpen. La nostra artiglieria ha lavorato intensamente su di loro. A fine giornata sono stati segnalati pesanti arrivi ed esplosioni a Kiev, nonché la demolizione di un ponte in direzione Kiev per ordine del sindaco di Chernihiv.

Inoltre, sono stati segnalati arrivi potenti nella regione di Kramatorsk, Slavyansk, Dnipro e Kharkiv. E ancora oggi ha colpito il territorio della Russia, Zhuravlevka ha sofferto di nuovo. La notizia più forte di oggi è un incendio nel porto di Berdyansk. BDK "Saratov" ha sofferto, i marinai sono morti. Qual era il motivo - è ancora sconosciuto, ci sono diverse versioni: il missile "Point-U" o il sabotaggio, ma anche la negligenza non può essere rimossa dai conti.

Nota altre due importanti notizie militari per oggi:
La Polonia introdurrà un contingente di "peacekeeping" di circa 10mila. nelle regioni occidentali dell'Ucraina. Ci hai chiesto dov'è il Front West - sembra che sarà.
La seconda notizia: Putin ha approvato l'invio di volontari in Ucraina. Ora chiunque può arrivare al fronte.
Readovka TELEGRAM