BMPS

BMPS: da quando è arrivato Luigi Lovaglio il titolo ha perso il 54% di capitalizzazione di borsa.

CANALE TELEGRAM BANDA DELLA MAGLIANA DI SIENA

Da quando si è insediato Luigi Lovaglio alla guida del Monte dei Paschi di Siena, il 7 febbraio 2022, il titolo ha perso ben il 54%. Si è passati da una capitalizzazione di circa 950.000.000€ a 410.000.000€.

Era questo l’obiettivo del MEF dopo il licenziamento di Guido Bastianini dalla guida del BMPS??

Come fa un titolo che ha circa 1.000.000.000 di azioni, di cui 640.000.000 in mano al MEF, quindi con un flottante di soli 360.000.000 di azioni, a continuare a perdere quasi tutta la capitalizzazione?

Chi presta i titoli ai criminali fondi short?

Perché BMPS non adotta alcuno strumento di difesa della capitalizzazione di borsa?

Perché il Sig. Luigi Lovaglio il giorno dopo che BMPS ha fatto +11.78% (08/07/2022), si è premurato a dichiarare, porgendo l’altra guancia ai ribassisti, che è normale che il titolo scenda?

Da quel giorno il titolo ha perso un ulteriore 22.5%.

Mi chiedo semplicemente il senso dell’avvicendamento Bastianiani/Lovaglio.

Con Guido Bastianini le cose non andavano bene, ma con Luigi Lovaglio la situazione è a dir poco drammatica. Il titolo oggi capitalizza 410.000.000 €. Quando c’era Guido Bastianini ne capitalizzava più del doppio 950.000.000€.

Questa è una TRUFFA COLOSSALE ai danni dei piccoli azionisti.

La situazione BMPS è decisamente migliore. Il petitum si è ridotto molto, avendo le coperture più che adeguate. In più il titolo ha chiuso il 2021 con un +300.000.000 € e il primo trimestre con un +10.000.000. Sembra che anche il secondo trimestre verrà chiuso in utile.

Eppure il titolo non fa altro che scendere senza che nessuno faccia, o dica, alcunché.

Perché devono continuare a rubare i risparmi degli piccoli azionisti?

Con un flottante del 35% la quotazione del titolo potrebbe essere, con estrema facilità, molto molto più alta dell’attuale. Non è possibile che il titolo capitalizzi quasi quanto gli utili dell’anno precedente.

È evidente che dietro ci sia una regia che vuole portare la quotazione di borsa a livelli fallimentari.

Com’è possibile che i vertici di MPS si siano premurati di porgere l’altra guancia subito dopo il rimbalzo? Non si è mai visto nulla di simile!

Non è semplicemente possibile. Queste cose accadono con azionista lo Stato Italiano.

E poi l’Aumento di Capitale (ADC) non è manco certo che si farà.

Inoltre farlo in queste condizioni significa davvero rubare il denaro agli investitori.

Non si può portare avanti una ricapitalizzazione da 2.5 miliardi di euro, per rientrare nei parametri imposti dalla BCE, con una capitalizzazione così bassa.

Dovrebbero spostare la ricapitalizzazione a momenti più adeguati, perché se lo faranno a novembre 2022, emetteranno miliardate di azioni, facendo perdere tutto ai piccoli azionisti.

Ripetiamo per l’ennesima volta che non è possibile ricalcare la strada di SAIPEM, che viene da una perdita di oltre 3.5 miliardi di euro negli ultimi due bilanci.

BMPS è tornata a fare utili, e sta portando avanti una pulizia e un riassetto che non farà altro che migliorare la situazione della banca.

Qualcuno dovrebbe indagare su quanto sta accadendo in borsa al titolo BMPS, perché la manipolazione della quotazione borsistica non si arresta. Ogni giorno ordini uguali su tutto il book

Ecco oggi 27/07/2022