Lidia Sella dice tutto quello che c’è da sapere in pochissimi minuti!
Ordinaria quotidianità

Lidia Sella dice tutto quello che c’è da sapere in pochissimi minuti!

Grazie al sito francese Egalité et Reconciliation, abbiamo scoperto Lidia Sella, nel giugno scorso, su Canale Italia, ha fatto dichiarazioni importanti. Cercando altre fonti ho scoperto che pure Imola Oggi ha rilanciato le sue parole. In fondo ripubblichiamo il loro articolo. Il sito francese Egalité et Reconciliation ha titolato: Lidia Sella, giornalista italiana, dice tutto … Continua a leggere

SCUOLA: La follia non ha limite. Chi si allinea a queste pazzie è complice
Vaccini e dintorni

SCUOLA: La follia non ha limite. Chi si allinea a queste pazzie è complice

Un genitore che manda un bambino piccolo ,si parla di scuola materna, in queste condizioni a scuola ha problemi PSICOLOGICI gravi .Un bambino che già normalmente a quell’età deve subire il distacco dalla mamma, da casa sua, dai suoi giochi e dalla sua quotidianità, secondo voi dovrebbe subire altri traumi con delle insegnanti “mascherate “che … Continua a leggere

Il messaggio di FABIUCCIO MAGGIORE: non abbiate paura della morte fisica ma di quella mentale!
Vaccini e dintorni

Il messaggio di FABIUCCIO MAGGIORE: non abbiate paura della morte fisica ma di quella mentale!

Moda sovrana! Qui non si tratta di affermare se il virus esista o meno! La storia è ben più profonda di questa mediocre scissione di superficie! La questione si fonda sulle asimmetrie informative subite, sul fatto che prima della notizia ufficiale del primo caso a Wuhan vi fossero persone che simulavano l’evento (EVENT201) e si … Continua a leggere

ARRESTATE l’infermiere di Cremona per TERRORISMO e PROCURATO ALLARME!
Vaccini e dintorni

ARRESTATE l’infermiere di Cremona per TERRORISMO e PROCURATO ALLARME!

Nei giorni scorsi un infermiere dell’ospedale di Cremona, tale Luca Alini, ha pubblicato un post, con tanto di selfie, comunicando erano nuovamente arrivati in reparto pazienti in gravi condizioni respiratorie. Ovviamente questo post è stato prontamente rilanciato dai “professionisti dell’informazione” senza però verificare la veridicità. Visto l’allarme qualcuno ha ben pensato di contattare l’ospedale di … Continua a leggere