Nizza: un’altro attentato sul suolo francese. Che sia la strategia dei nostri governanti per riportarci al medioevo?

14 Luglio 2016, durante la festa nazionale, a Nizza, sulla Promenade des Anglais, c’è stato l’ennesimo attentato terroristico sul suolo francese.

Iniziamo nel ricordare che Hillary Clinton ammise apertamente che al-qaeda è una loro creazione

Killary Klinton ammette che al-qaeda è una loro creazione

Muammar Gheddafi e Bahshar Al-Assad  ci avevano avvertito!

Nizza, loro due ci avevano avvertito. Noi lo sapevamo che avevano ragione ma l’occidente li ha ignorati

E merdanyahu che profetizzo che il terrorismo arriverà in Francia se non sarete solidali con israele, ancor prima degli attacchi al Bataclan?? Ne vogliamo parlare?

Merdanyahu: Il terrorismo arriverà in Francia

E Obama che dichiara: stiamo addestrando l’Isis ne vogliamo parlare???

Gaffe di Obama al Pentagono: “Stiamo addestrando l’Isis”

Il capo dei servizi segreti francesi dichiara: la Francia è sull’orlo di una guerra civile potenzialmente pericolosissima ed “eruttiva” per tutta l’Europa.

Quale miglior occasione per organizzare un attentato???

I servizi segreti francesi avevano previsto altri attentati

Nizza: le amare previsioni (poi avveratesi) del direttore dei Servizi segreti francesi

Che nei precedenti attentati, i servizi segreti hanno passato le armi ai terroristi. E il governo ci mise pure il Segreto di Stato

Francia, le armi di Coulibaly transitate nelle mani dell’uomo dei servizi segreti. E il governo ci mette il segreto di Stato

AGGIORNAMENTO 18.7.2016 mi sono dimenticato anche l’accusa dei reparti speciali francesi sull’attentato al Bataclan: “Mai chiamati a sferrare l’assalto” 

Bataclan e le “coincidenze” in stile 11 settembre 2001!

I criminali sionisti, che guarda caso non hanno mai subito alcunché dall’ISIS, hanno avuto il coraggio di dire che l’Iran è il nemico e non l’ISIS. E che preferirebbe vedere l’ISIS governare la Siria. Cosa dicono i governanti europei e mondiali oggi dopo tutti questi attentati?

Ministro della Difesa Israele, Yaalon: “L’Iran è il nemico e non l’ISIS. Preferisco vedere che l”Isis governi la Siria.”

I servizi segreti avevano dichiarato che c’era un alto rischio attentati per gli europei di calcio, dal 10 giugno al 10 luglio.

Euro 2016, i servizi segreti francesi: “Alto rischio di attentati”

Il primo ministro francese Manuel Valls, aveva dichiarato l’estensione dello stato di emergenza, che dopo una prima proroga a febbraio doveva terminare il 26 maggio, “consentirà una migliore risposta contro la minaccia terroristica” durante tutto il periodo di Euro 2016.

La Francia, attualmente, è in uno stato di protesta sociale. Il copione è sempre lo stesso, ovvero un classico del sistema di dominio per legittimare lo stato di guerra e distrarre le masse, alimentando l’odio contro lo straniero.Per sedare la rivolta popolare niente di meglio che fomentare il caos e la paura nella popolazione: allora torna utile un attentato fabbricato dai servizi di sicurezza transalpini, utile a restringere ulteriormente le libertà civili, in un grande Paese capace di ribellarsi al potere, e che a differenza dell’Italia, almeno una rivoluzione l’ha compiuta.Attenzione: il peggio è in arrivo anche nel belpaese.

Fonte: UN ATTENTATO GOVERNATIVO PER PROROGARE LO STATO DI EMERGENZA IN FRANCIA

Probabilmente non c’entra nulla, ma lo stesso giorno a Roma si è tenuta un’esercitazione antiterrorismo.

Roma, simulazione antiterrorismo alla stazione Termini

Arriviamo a ieri sera. Nizza Promenade des Alglais.

Mentre l’attentato era ancora in corso, qualcuno girava tranquillamente in mezzo ai feriti e ai cadaveri. Inoltre, tra tutta quella gente sparpagliata quasi ordinatamente, non si vedono manco i soccorritori… E chi ha girato il video non si è minimamente degnato di dare soccorso

YouReporter Strage a Nizza: ore 22:30 carneficina, immagini forti..

Anche in questo attentato ci sono tanti aspetti che  non quadrano.

Per il quale motivo la strada era aperta al traffico il 14 luglio, serata di festa nazionale che si concludeva con i fuochi d’artificio ? La Promenade des Anglais è stata sempre chiusa in queste occasioni!!

RETTIFICA: La strada era chiusa ai veicoli in quel momento. Si dice che l’abbiano fatto passare per consegnare dei gelati. Alle 22.30 consegnano gelati? E poi un tir di quelle dimensioni?

Com’è possibile che il parabrezza del tir è crivellato di colpi esclusa la zona del conducente?

Per quale motivo non c’è alcuna traccia di sangue sull’anteriore del tir? Eppure ha abbattuto come birilli decine e decine di persone!

Nizza 19b

Nizza 19

La polizia era appostata molto vicino…

Nizza 19c

Com’è possibile che ci sono corpi all’interno della pista ciclo-pedonale che è molto larga e distante dalla carreggiata degli autoveicoli?

Nizza 03

Nizza 02

Ecco il punto esatto preso da google. Com’è possibile che quei corpi si trovavano così distanti dalla strada?

Nizza 05 promenade

Anche in questo caso, il terrorista aveva con sé non solo i documenti, ma anche il bancomat e il cellulare.

Nel seguente video si vede il momento dell’uccisione del terrorista.  

Mohamed Bouhlel, 31 anni : in franco-tunisino che ha seminato la morte a Nizza.

Nel video, colpisce il passaggio di un personaggio con il cappello in testa durante il conflitto a fuoco. Quando si sentono spari la prima cosa che si fa è scappare, nascondersi, buttarsi a terra. Sicuramente non si sta in traiettoria….

nizza 20

Questo personaggio si vede pure nel seguente video al minuto 1:13  YouReporter Strage a Nizza: ore 22:30 carneficina, immagini forti.

nizza 21

Di seguito immagini di come sia strutturata la PROMENADE DES ANGLAIS

Nizza 06 negresco

Nizza 06 promenade

Nizza 07

Nizza 08

Nizza 09

Nizza 10

Per precisione descriviamo la Promenade Des Anglais.

Ci sono ben 3 carreggiate. Due per i veicoli a motore ed una ciclo-pedonale molto molto ampia. Quest’ultima è la più vicina al mare. Poi seguendo verso lato edifici/monte abbiamo una carreggiata per veicoli a motore molto larga e a senso unico in direzione Nizza Centro. E la terza, sempre per veicoli a motore, la più vicina agli edifici, anch’essa molto larga a senso unico in direzione opposta al centro, ossia verso l’aeroporto. Come si vede dalle immagini le carreggiate per i veicoli a motore sono separate da un largo marciapiede destinato al verde, dove sono piantate palme di oltre 10 metri di altezza e altra vegetazioni. Mentre la pista ciclo-pedonale è separata da scalini, pali della luce, semafori, panettoni per terra, piante ecc…    

Adesso si fanno dichiarazioni contro l’ISIS. Come il ministro Alfano.

Strage Nizza, Alfano: «Noi obiettivi naturali dell’Isis, ma fin qui nostro sistema prevenzione ha funzionato

Cari ministri, governanti e politici tutti, chi ha finanziato e armato l’ISIS? E’ risaputo che Stati Uniti, Francia, Italia, Germania, Israele, Qatar, Arabia Saudita, Turchia, Israele chi direttamente, chi indirettamente, hanno finanziato e continuano a finanziare e armare i terroristi dell’ISIS.

La verità scomoda di Putin: “All’Isis soldi da Paesi del G20”

La creatura americana: 26 punti che svelano l’alleanza tra Usa e Isis

Isis, chi lo finanzia? Americani e alleati, naturalmente

“Gli Stati Uniti ci finanziano”. La rivelazione di un guerrigliero dell’Isis

Quindi di cosa stiamo parlando? L’attentato sicuramente è stato organizzato dai servizi di intelligence come da prassi oramai consolidata. I vertici delle istituzioni odiano il popolo e cercano in tutti i modi di togliergli libertà e diritti. Negli ultimi anni abbiamo visto come sia diventata sempre più pressante la strategia della tensione. Tutti che prevedono attentati e guada caso avvengono sistematicamente. Fintanto che i popoli non si svegliano da questo incubo l’inferno sarà la nostra casa. Il loro obiettivo  è il caos e non possiamo certo dire che i loro piani non si stiano realizzando. Siamo invasi di immigrati con l’obiettivo, già ripetuto più e più volte, di destabilizzare l’Europa che presto diventerà una polveriera. Tutti contro tutti. Il buonismo e la solidarietà non c’entra una mazza con tutto ciò. guardate l’Europa degli ultimi tempi come ha cambiato faccia, com’è insicura. Guardate le città europee come sono peggiorate. E i nostri politici non solo continuano a fare dichiarazioni a favore degli immigrati.

Decretare lo stato di assedio, sospendere i diritti civili e le libertà non può certamente sconfiggere il terrorismo come abbiamo ben visto. In Francia a breve dovevano togliere lo stato di emergenza, ed invece, con quest’altra azione l’hanno prontamente rinnovato.

Hollande ha dichiarato che siamo in guerra. Quindi andrà a bombardare la Tunisia come da prassi occidentale/nato/americana?????

Un amico su facebook:

“Passano gli anni,Cambiano gli attori (in questo caso i terroristi)….quello che non cambia è la regia occulta (usurai massoni)e la strategia (sacrificare vittime innocenti)”

13669200_1044644115611316_2807560575956838432_n

13680574_1061238797316679_340030119970416971_n

Sveglia gente riprendiamo il mondo nelle nostre mani!!

In Francia ci si prepara a decretare lo Stato d’assedio ed a sospendere i diritti civili dei cittadini

.Marco Rampoldi, regista teatrale: Ecco il camion, è sotto casa mia

 

 

AGGIORNAMENTO

Interessanti video all’interno del seguente articolo

Nizza: un israeliano diffonde uno strano video

AGGIORNAMENTO 17.7.2016: Video RIMOSSO su youtube. Questo perché siamo complottisti, no?? Era davvero molto interessante

Qualcun’altro l’ha ricaricato fortunatamente

 

 

Chi si vede chiaramente il tir arrivare a tutta velocità

 

AGGIORNAMENTO 17.7.2016

Per violentare ancor di più l’opinione pubblica si fa perno sulla morte di tanti bambini.

Hollande TRA LE VITTIME TANTI BAMBINI!!

 

AGGIORNAMENTO 17.7.2016

Nessuna macchia di sangue sul tir. Eppure guardate le differenze con altri impatti.

La prima foto riguarda un corpo investito

La seconda foto riguarda un cervo investito

L’ultima, quella di Nizza, 84 corpi investiti

nizza 22

AGGIORNAMENTO 18.7.2016

Ora vi prenderà un colpo….Sicché sedetevi se siete in piedi mi raccomando.
Eccovi la notizia che mi aspettavo. C’è la dà The Telegraph e la giornalista é Lydia Willgress che sta a Nizza.
La giornalista dichiara che è rimasta scioccata quando l’Israeliano Damien Zamon gli riferì mentre era ancora scioccato, che suo padre Israel Zamon lo chiamò e lo supplicò di non recarsi a vedere i fuochi d’artificio. Perché secondo lui ci sarebbe stato un attentato quella sera a Nizza. Avete capito ??????????
L’isreliano Israel Zamon ha informato suo figlio che quella sera ci sarebbe stato un attentato a Nizza non ha detto a Parigi o a Bordeaux o a Lille. Ma a Nizza!!!
Lascio a voi le conclusioni su questa informazione che non intendo sviluppare per non raccogliere ancora il titolo di antisemita. Io ve la lascio a voi questa notizia e tirate le conseguenze che vi convincono.

Feu d’artifice de Nice : Israel Zamon avait « prévenu » son fils qu’un attentat aurait lieu

AGGIORNAMENTO 21.7.2016

Ci eravamo dimenticati delle dichiarazioni di François Hollande del 2009

François Hollande nel 2009: Terrorismo? Creato da un movimento politico/finanziario!

 

AGGIORNAMENTO 23.7.2016

 

Le tracce del Mossad negli attentati di Nizza e Monaco

AGGIORNAMENTO 08.09.2016

SCOOP ! ATTACCO DI NIZZA: IL VIDEO SHOCK DELLE LE VITTIME SULLA PROMENADE E’ STATO DIFFUSO DAI SERVER DI STATI UNITI E ISRAELE.