Esponenti del governo italiano negli USA per la nomina alle presidenziali di chi ha armato l’ISIS: KILLARY CLINTON!!

Da Wikileaks, Julian Assange: 


“Scegliere tra Clinton e Trump è come scegliere di morire di colera o di gonorrea.
Tuttavia la Clinton, che ha curato la politica estera di Obama negli anni delle primavere arabe e della crisi siriana, è la principale responsabile dell’ondata di terrorismo che oggi imperversa nel mondo.
Non c’è infatti una mail della collezione della Clinton che mostra che quando era Segretario di Stato ha aiutato l’Isis vendendo loro armi, di mail ce ne sono infatti circa 1700, che provano che lei ha venduto armi all’Isis nel 2011, trasferendole dalla Libia alla Siria tramite il Qatar.

Si tratta di armi di armi di fabbricazione americana in Qatar, un paese in debito con i ‘Fratelli Musulmani’ e amico dei ribelli libici, nel tentativo di rovesciare Gheddafi e poi spedire quelle armi in Siria al fine di finanziare al Qaeda, ovvero quelli che chiamavano ‘ribelli moderati’, per rovesciare Assad in Siria.

Mentre rideva per la morte di Gheddafi, Hillary Clinton prese il ruolo principale nell’organizzazione dei cosiddetti “Amici della Siria” (alias al Qaeda / ISIS) per eseguire la volontà CIA-led per il cambio di regime in Siria.
Sotto giuramento Hillary Clinton ha negato di conoscere queste spedizioni di armi nel 2013, dopo l’attacco terrorista a Benghasi.
Ma ci sono circa 1.700 messaggi di posta elettronica contenuti nella cache della Clinton che la collegano direttamente ai fatti dalla Libia alla Siria, e direttamente ad al Qaeda e ISIS.

Poi c’è la storia dei giorni nostri, con il modo ‘corrotto’ in cui il DNC ha sabotato la campagna di Bernie Sanders e guardando i finanziamenti alla Clinton Foundation.
Abbiamo comunque altro materiale che rilasceremo a breve, sulla convention Democratica e sulla campagna della Clinton, materiale ‘estremamente’ interessante”.

Abbiamo già visto qualche giorno fa, a proposito della campagna elettorale di Hillary, che aveva anche provato a coinvolgere Bernie Sanders in un caso di pedofilia.

Bene, ora parliamo delle tette della moglie di Trump.

BASTA EURO: Da Wikileaks

Non dimentichiamo che la Boschi e la Boldrini sono andate negli States ad assistere alla nomina di Killary Clinton come candidata democratica alle presidenziali 2016.  Il problema non è tanto chi paga, ma chi sostengono. Diciamo che il PD ha sempre sostenuto i CRIMINALI come la cosiddetta “opposizione moderata” in Siria. Chi è armato è moderato secondo questi assassini. E allora possiamo armarci pure noi per spazzare via questa dittatura che ci sta strangolando sempre più. O sbaglio?

Boschi e Boldrini dalla Clinton E Brunetta: “Quanto ci costa?”

Maria Elena Boschi e Laura Boldrini alla Convention democratica di Filadelfia

Le forze speciali britanniche operano all’interno della Siria meridionale