Estero

VENEZUELA: Altissimo RISCHIO di GOLPE. In tal caso MADURO chiama all’INSURREZIONE CIVICO-MILITARE!!

Altissimo RISCHIO di un colpo di stato in Venezuela da parte dell’imperialismo americano.

Nonostante i mesi di violenza, che la destra imperialista sta portando avanti con il solo risultato di aver ucciso semplici cittadini e poliziotti e distruggere edifici di utilità pubblica, risulta impossibile deporre il presidente DEMOCRATICAMENTE ELETTO Nicolas Maduro che ha dalla sua parte buona parte del VERO POPOLO VENEZUELANO. Ricordiamo che le violenze sono organizzate dalla borghesia venezuelana che vuole tornare ai tempi ante Chavismo per emarginare e togliere diritti alle classe povere del paese.  

Il pericolo è talmente elevato che il Presidente della Repubblica Bolivariana de Venezuela ha chiamato all’insurrezione Civile-Militare nel caso in cui verrebbe ucciso, deposto o arrestato da parte di coloro che hanno venduto l’anima al diavolo americano.

Di seguito le dichiarazioni 

“Se dovesse succedere qualcosa alla mia integrità fisica, alla libertà o alla legittimità del governo, chiamo all’insurrezione popolare come nei giorni del colpo di stato contro il presidente Chávez. Abbiamo sventato in questi giorni l’ennesimo tentativo di colpo di stato orchestrato a Washington utilizzando traditori annidati nelle Forze Armate” presidente Nicolás Maduro ieri durante la diretta televisiva.

Fb: Rete Solidarietà Rivoluzione Bolivariana                 19274917_1876791549001324_3310580786226624033_n

MADURO PIDE INSURRECCIÓN POPULAR DE CONCRETARSE PLAN CONTRA ÉL O SU GOBIERNO (+VIDEO)

Massima solidarietà al Presidente Nicolas Maduro e al PUEBLO VENEZOLANO, quello vero, con l’invito a RESISTERE! RESISTERE! RESISTERE! alla violenza dei criminali filo-imperialisti!

Più ci si avvicina al 30 luglio, giornata in cui si voterà per l’Assemblea Costituente, più il rischio si alza perché la destra filo-imperialista non vuole certo il rispetto della costituzione e della legalità.

Il 30 luglio si voterà per l’Assemblea Costituente. Era una delle proposte della opposizione fino allo scorso anno, ma dopo che lo ha proposto Maduro, hanno cambiato idea ponendo un netto rifiuto; in molti tra loro non si candideranno e le violenze di piazza hanno come obiettivo far fallire la consultazione elettorale creando un clima di terrore.
I movimenti chavisti, al contrario, organizzano manifestazioni pacifiche e festose per coinvolgere la popolazione e portarla a partecipare.

 

Annunci