Estero

L’euroDITTATURA, con l’ausilio del MOVIMENTO 5 STELLE, vuole condannare Marine Le Pen per aver pubblicato foto-denuncia dell’ISIS.

europa-500x300

L’Eurodittatura, su proposta del MOVIMENTO 5 STELLE, vuole togliere l’immunità all’eurodeputata Marine Le Pen per aver pubblicato nel 2015 sul proprio account twitter delle immagini delle esecuzioni dell’ISIS, compresa la decapitazione del giornalista americano James Foley. Marine Le Pen è, guarda caso, la favorita per l’ascesa all’Eliseo alle prossime elezioni presidenziali di Aprile/Maggio 2017 cui il potere mondialista si sta scagliando contro violentemente. Difatti teniamo a precisare che il fatto risale al 2015. Questa è la conferma che anche il Movimento 5 Stelle è una creazione del sistema criminale. Mi chiedo come si possa denunciare e addirittura mettere in galera chi pubblica, per denuncia, immagini dei terroristi finanziati dall’occidente e dalle petromonarchie. 

Bruxelles, 28 febbraio 2017

Gli eurodeputati della Commissione affari legali del Parlamento europeo hanno votato “a grande maggioranza” per togliere l’immunità alla candidata del Front national alle presidenziali francesi, Marine Le Pen, per avere twittato delle immagini di violenza dello Stato islamico. Lo riferisce a Reuters l’eurodeputata del Movimento 5 stelle Laura Ferrara, incaricata del dossier.

Un funzionario del Parlamento fa sapere che 18 parlamentari hanno votato a favore della rimozione dell’immunità e tre contro.

Il voto in commissione deve ancora essere confermato dalla plenaria, ma secondo quanto riferisce Ferrara non è ancora stata fissata una data. Marine Le Pen è indagata in Francia per avere pubblicato nel 2015 su Twitter tre immagini di esecuzioni dell’Isis, compresa la decapitazione del giornalista Usa James Foley; la magistratura francese ha chiesto al Parlamento europeo di pronunciarsi.

Se decadesse la sua immunità, Le Pen potrebbe essere perseguita. L’accusa è di “pubblicazione di immagini violente”, che in certe circostanze può portare a una condanna a tre anni di carcere e a una multa di 75mila euro. Il vice presidente del Front national, Florian Philippot, prendendo le difese di Le Pen, ha detto a Reuters che “mostrare e nominare l’orrore dell’islamismo permette di combatterlo”. A Marine Le Pen è già stata tolta l’immunità nel 2013. Fu poi perseguita nel 2015 per l’accusa di “incitamento alla discriminazione in base al credo religioso”, per avere paragonato i musulmani che pregano in pubblico all’occupazione nazista della Francia durante la Seconda guerra mondiale; alla fine però i procuratori raccomandarono di far cadere le accuse.

Le Pen, favorita per il primo turno delle elezioni presidenziali di aprile e maggio in Francia.

Ue: Europarlamento chiede revoca immunita’ a Marine Le Pen

AGGIORNAMENTO 03.07.2017

Marco Saba

Con provvedimento vistosamente d’urgenza, il Parlamento EUropeo ha revocato l’immunità Parlamentare alla Le Pen.

E’ evidente l’attacco strumentale (ed a orologeria) che porterà la Le Pen a difendersi in tribunale “giusto giusto” sotto le Elezioni Presidenziali Francesi. Aldilà dell’esito di giudizio, questo ennesimo vergognoso attacco, dimostra quanto il Regime abbia realmente paura e mette allo scoperto anche i suoi utili alleati. (consapevoli o meno, è lo stesso)

VERGOGNOSO MOVIMENTO 5 STELLE!!!

Europarlamento revoca l’immunità a Marine Le Pen per “pubblicazione di foto violente” su Twitter

Laura Ferrara (M5S) colei che ha proposto la revoca dell’immunità a Marine Le Pen, a gennaio era stata eletta vicepresidente di commissione!

AGGIORNAMENTO 5 MARZO 2017

screenshot_20170305-171214

 

 

 

 

Annunci